Napoli, un Di Maio in Consiglio comunale per M5S: è l’attore teatrale Oscar

61
in foto Oscar di Maio

Sarà Oscar Di Maio a subentrare a Francesca Menna nel consiglio comunale di Napoli come portavoce del Movimento 5 Stelle. Menna, docente dell’università Federico II e vicina al presidente della Camera, Roberto Fico, ha protocollato stamattina le sue dimissioni per “impegni accademici”. “Ho ricevuto degli incarichi universitari tali da rendere impossibile lo svolgimento di consigliere comunale con la dedizione e il rigore con cui ho lavoro negli ultimi due anni: questo il motivo delle mie dimissioni”, scrive Menna sul suo profilo Facebook. Nessun motivo politico emerge dalle parole diffuse via social eppure nei giorni scorsi la consigliera era stata critica nei confronti dell’accordo di governo tra Lega e Movimento 5 Stelle. Le dimissioni “irrevocabili” di Francesca Menna permetteranno l’ingresso nel Consiglio comunale dell’attore teatrale Oscar Di Maio. Oggi Di Maio avrebbe anche incontrato nella sede dei gruppi in via Verdi l’altro consigliere pentastellato, Matteo Brambilla, candidato sindaco di Napoli nel 2016. Alle ultime elezioni comunali, Di Maio raccolse 506 preferenze, una in meno del neo senatore Vincenzo Presutto e 93 in meno del 29enne Alessandro Amitrano, eletto deputato dopo il voto del 4 marzo. Quindi Di Maio, stesso cognome ma nessun vincolo di parentela con il vicepresidente del Consiglio e capo politico del Movimento 5 Stelle, non subentrerà a Menna in quanto primo dei non eletti ma in quanto quarto in ordine di preferenze. Infatti, la legge non prevede una incompatibilità tra le cariche di consigliere comunale e di parlamentare ma per il Movimento 5 Stelle non sono possibili doppi incarichi. A un soffio dall’ingresso in Consiglio anche un’altra attivista del meetup Napoli. Si tratta di Marta Matano, quinta in lista per le preferenze ricevute e moglie del senatore Presutto.