Napoli, Valente: Col salva Comuni de Magistris non ha più alibi

44
In foto Valeria Valente, parlamentare del Pd

“La norma salva Comuni approvata in Commissione alla Camera è la scelta giusta rispetto al dibattito di questi mesi. Di sicuro la migliore oggi per Napoli. Orgogliosa di avere dato, in qualità di Parlamentare e Consigliere comunale, il mio contributo affinché fosse questa la mediazione possibile”: così Valeria Valente, deputata e consigliera comunale Pd. “Lo ripetevamo da settimane – prosegue-: distinguere il destino di Napoli da quello dei suoi amministratori e differenziare risposte e opportunità tra Comuni che si erano mostrati virtuosi da quelli che invece non lo erano stati. Oggi la norma varata dalla Camera su proposta del Pd va esattamente in questa duplice direzione. Con norme molto rigide e stringenti per i Comuni già richiamati dalla Corte dei Conti e tempi dimezzati per il relativo controllo, tende, ancora una volta doverosamente e responsabilmente, una mano importante alla città, ai suoi cittadini, alle sue imprese e ai suoi lavoratori e, al contempo, in difesa e nell’interesse degli stessi napoletani, obbliga senza possibilità di scampo l’attuale amministrazione a un percorso virtuoso e contemporaneamente rigoroso, pena l’automatico default dell’ente. Di cui però a quel punto sarebbe responsabile, in maniera inequivocabile, l’attuale amministrazione”. “Per questo mi preoccupa l’entusiasmo del Sindaco di Napoli. Perché la situazione finanziaria del Comune resta, nonostante il nostro intervento, grave e preoccupante e richiederà nei prossimi mesi scelte coraggiose e serie. Il Pd ha dimostrato ancora una volta di avere a cuore la città e il futuro dei napoletani, ora lo faccia anche il Sindaco dimostrando concretamente un cambio di rotta nella gestione contabile dell’Ente. De Magistris non ha più alibi, per una volta anteponga gli interessi dei napoletani a quelli di parte oppure riconosca di non essere all’altezza del compito assegnatogli dagli elettori e passi la mano”, conclude Valente.