Napoli, via dal Vomero la fontana delle polemiche: la periferia si offre per adottarla

93

Dopo 20 anni di polemiche è stata rimossa ieri dall’area pedonale di via Scarlatti, nel cuore del quartiere collinare del Vomero, la fontana “Itaca” realizzata da Ernesto Tatafiore nel 1999. Lo “spostamento temporaneo” della fontana è stato motivato dal Comune di Napoli con la necessità di “urgenti e improrogabili interventi di pulitura e restauro dell’opera” insieme a “una complessiva rivisitazione dell’impiantistica idrica ed elettrica”, ma è stato salutato sui social network con gioia e ironia dai tanti napoletani, soprattutto dai vomeresi, che non hanno mai amato particolarmente l’opera ribattezzata in senso dispregiativo “vasca dei capitoni” già poco dopo l’installazione avvenuta in piena “era bassoliniana”. Alle considerazioni sull’estetica della fontana si sono di recente aggiunte le lamentele sul malfunzionamento e sulle sue condizioni: superfici degradate, impiantistica elettrica fatiscente e assenza di ricircolo dell’acqua avevano ormai privato la fontana della sua funzione originaria riducendola spesso a ricettacolo di rifiuti. Dopo il restauro la fontana dovrebbe tornare al suo posto, ma l’idea sembra proprio non piacere ai residenti.