Napoli, yes. Affondato il Liverpool

12

di Diego Pantani

Ancelotti contro il Liverpool ripropone il 4-4-2 schierando l’ennesima
formazione con il giusto equilibrio. E’ il Napoli che conduce il gioco
sin dall’inizio mettendo in seria difficoltà la squadra di Klopp. Al
10’pt Callejon vede sulla sinistra Insigne il cui sinistro in
diagonale esce di pochissimo. II Liverpool fa una partita di
contenimento ma al 32’pt rischia di subir gol da parte di Milik, ma
sul suo sinistro Alisson compie un ottimi intervento. Al 47’pt Allan
si batte come un leone e si guadagna una miriade di palloni e su uno
di questi Milner fa un’entrataccia scomposta sul brasiliano, che gli
causa un generoso cartellino giallo. A inizio ripresa non ci sono
cambi ed al 49’st ci prova ancora il Napoli con Milik che servito da
Insigne, riesce a calciare però troppo centralmente, permettendo così
ad Alisson di sventare il pericolo. Al 58’st Fabiàn, autore di un buon
primo tempo, riceve un pallone d’oro al centro ma tenta un dribbling
di troppo e, a seguire ci prova Milik, ma il suo tiro esce a lato di
poco. II tridente degli inglesi non si vede quasi mai, soprattutto con
Salah, apparso in forma opaca. Al 68’st Ancelotti fa un doppio cambio
togliendo le due torri Milik e Fabiàn per mettere i più brevilinei
Mertens e Verdi, che daranno da svolta alla partita. Al 74’st si rende
pericoloso Callejon che va alla conclusione da una posizione defilata,
ma la difesa inglese si salva sulla linea. All’81’st gli azzurri
spingono ancora ma la porta degli inglesi sembra stregata quando Mario
Rui mette una palla al centro sulla quale interviene Mertens, che
colpisce soltanto il palo, ma proprio al 90’st avviene l’azione
giusta, grande percussione sulla destra di Callejon che calibra un
sinistro al centro sul quale si allunga Insigne di sinistro, facendo
un gran e importante gol che fa impazzire il S.Paolo. Vantaggio e
vittoria meritata per il Napoli contro la squadra di Klopp,
raggiungendo per il momento il primo posto nel girone C della
Champions.