Nasce l’Intergruppo parlamentare emergenza sanitaria e ripresa: nel comitato scientifico Sosto e Triassi

302
in foto Maria Triassi

Dare risposta concrete ai cittadini. E’ questo l’obiettivo del nuovo Intergruppo parlamentare emergenza sanitaria e ripresa, composto da deputati e senatori di tutte le forze politiche, presieduto dalla deputata della Lega, Arianna Lazzarini. “Questo Intergruppo si costituisce in un contesto diverso da quello nato nella scorsa legislatura perché lo scenario generale è cambiato, è terminato lo stato di emergenza pandemico”, ha detto Lazzarini nel corso della conferenza stampa di presentazione alla Camera. “Occorre confrontarsi, fare programmazione individuando le criticità irrisolte e proponendo soluzioni efficaci e concrete per far ripartire il settore in maniera strutturale perché il diritto alla salute non ha un colore politico”, ha aggiunto. Per Lazzarini “sono tanti i temi da affrontare: penso alla prevenzione, al potenziamento della medicina territoriale, all’implementazione delle nuove tecnologie, all’assistenza domiciliare integrata, alla valorizzazione del ruolo sociale dei direttori generali, ma anche al capitale umano del servizio sanitario nazionale, che dobbiamo riportare al centro di tutte le riforme e delle iniziative politiche in materia di sanità”. L’intergruppo parlamentare è composto da Giovanni Luca Cannata, Guido Quintino Liris, Raoul Russo (FdI), Andrea Crisanti, Gian Antonio Girelli, Ilenia Malvasi, Debora Serracchiani (Pd), Naike Gruppioni (Az-Iv), Arianna Lazzarini Elena Murelli, Clotilde Minasi (Lega), Andrea Quartini, Marianna Ricciardi (M5s), Daniela Ternullo (FI), Luana Zanella (Avs). Segretario l’ingegner Alessandro Astorino. L’intergruppo parlamentare si avvale anche di un Comitato tecnico scientifico composto da: Massimo Caruso e Sergio Pillon, dell’Associazione italiana di sanità digitale e telemedicina; Vittorio Gaddi, presidente Associazione italiana telemedicina; Alberto Firenze, presidente Associazione scientifica nazionale Hospital e Clinical Risk Mangers; Ugo Aparo, Associazione scientifica nazionale Hospital e Clinical Risk Mangers; Carla Cappiello e Giampaolo D’Agenese, Consiglio nazionale ingegneri; Giuseppe Milanese, presidente Confcooperative sanità; Giorgio Asquini, Confimea; Gianni Petrosillo, Alfredo Procaccini, Federfarma; Domenico Scibetta, Federsanità Veneto; Tiziana Frittelli, presidente nazionale Federsanità; Gennaro Sosto, Dg Asl Napoli 3 Sud, Federsanità; Giovanni Migliore, presidente Fiaso; Paolo Petralia, vp Dg Asl 4 Liguria, Fiaso; Roberto Monaco e Salvatore Amato, Fnomceo; Vincenzo La Regina, Raffaele Longo, Istituto Nazionale Neuroleadership; Maria Triassi, Scuola medicina e chirurgia Università Federico II Napoli; Antonella Guida, Scuola medicina e chirurgia Università Federico II Napoli.