Nasce Smart city parking, prima piattaforma a 0 emissioni

6

Rimini, 6 nov. – (AdnKronos) – Zone di sosta a emissioni zero e sempre più smart. Grazie all’accordo tra EPStation, innogy, Asja, Emoby e Skidata, nasce ‘Smart City Parking’, un progetto integrato che va dalla produzione di energia da fonti rinnovabili e piattaforme di ricarica dei veicoli elettrici all’interno di tutte le zone di sosta automatizzate, alla micro mobilità attraverso un modello virtuoso di economia circolare.

L’intesa, siglata a Ecomondo, verrà applicata sull’intero territorio italiano: si tratta della prima esperienza totalmente green che prevede il coinvolgimento delle aree di parcheggio presenti sul territorio nazionale quali hub naturali per l’attivazione di un sistema “sosta – mobilità elettrica” che contribuirà a rendere sempre più smart le nostre città.

La partnership nasce da Power Station, startup italiana che con il marchio “Epstation” realizza reti di ricarica intelligenti per veicoli elettrici. L’azienda è partner e reseller per l’Italia della tecnologia innogy, azienda tedesca leader nel mondo nelle tecnologie per l’energia rinnovabile e l’e-mobility.

Parte del network Epstation è il brand ‘èmoby’ che garantisce la copertura di ogni esigenza pedonale del cosiddetto ultimo miglio, attraverso un sistema ‘multi’ che attua sia la ricarica intelligente e contemporanea sia lo sharing di molteplici dispositivi di micro mobilità elettrica. Infine, interviene Asja che provvede ad annullare le emissioni di Co2 relative al consumo di energia elettrica erogata, attraverso la piattaforma ‘asja-CO’ certificata Rina, rendendo l’intero progetto a emissioni zero.

“Siamo un Gruppo energetico molto dinamico, abbiamo puntato e investito su giovani talenti e i risultati stanno arrivando. La mobilità elettrica è sempre stata un nostro pallino, per questo abbiamo creato la Power Station che oggi raggiunge un altro importante obiettivo, unendo le forze con colossi del settore che a vario titolo intervengono su un progetto che cambierà il modo di muoversi nelle città e non solo” afferma Aldo Arcangioli, Founder del gruppo UnicoEnergia e Power Station.

Roberto Minerdo, General Manager di Power Station e responsabile e-mobility del Gruppo Uniconergia pone l’accento sulla mission che “è quella di rendere sempre più fruibile la ricarica per veicoli elettrici, nella convinzione che questa sia la mobilità del futuro, come dimostra l’interesse crescente di tutto il mondo automotive. La nostra partnership con uno dei maggiori produttori al mondo di tecnologie di ricarica, il colosso tedesco innogy, presente con le sue installazioni in tutto il mondo, ci consente di garantire il più alto standard tecnologico e con Skidata stiamo mettendo a punto una interfaccia che a breve consentirà di integrare il sistema di pagamento della ricarica con il pagamento della sosta”.

La partnership con Asja, EPStation, Skidata e Emoby, sottolinea Cristina la Marca, brand ambassador asja-CO2 èmoby, “apporta al progetto un innovativo concetto di e-walkability: la ‘Multi ecomobility station’ il distributore automatico 4.0 che eroga differenti tipologie di personal movers, mobilità e confort, in ogni contesto, outdoor o indoor, che richieda significative percorrenze pedonali, 100% zero emissioni. Il sistema ‘multi’ rilascia selettivamente i dispositivi di mobilita’ individuale, nel rispetto della tipologia e della durabilità richieste dall’utente”.

Oggi in Italia, spiega il presidente di Asja, Agostino Re Rebaudengo, “circa un terzo dell’energia elettrica che si consuma viene prodotta da fonti rinnovabili e quindi è a emissioni zero di Co2. La restante parte, essendo prodotta da fonti fossili, ha però ancora un impatto negativo sul clima. Attraverso i crediti di carbonio generati dalla produzione di energia rinnovabile nei suoi impianti in Italia e all’estero, Asja Ambiente Italia annulla le emissioni residue di Co2 relative all’elettricità erogata dalle postazioni di ricarica EPStation ed èmoby e contribuisce a rendere completamente sostenibile il concetto di Smart City Parking proposto”.

“L’innovazione, la tecnologia a servizio delle smart city, l’interoperabilità e il rispetto per l’ambiente sono tra i principali obiettivi che oggi l’azienda vuole raggiungere nella gamma di soluzioni da proporre al mercato” afferma Serafino Chierici, direttore generale Skidata Italia.

“L’interfacciamento con EPStation ed èmoby – continua – permetterà ai gestori di parcheggi di proporre servizi innovativi agli utenti finali facilitando la mobilità. Nei parcheggi dotati di tecnologia Skidata sarà possibile ricaricare il veicolo elettrico e accedere ai servizi di mobilità sostenibile trasformando in tal modo il parcheggio in un comodo hub di interscambio. Tutto questo potendo acquistare i servizi anche in cassa automatica in modalità self service e pay per use”.