Natale, per pranzo o cenone arriva la tecnologia antispreco

25

Roma, 22 dic. (Labitalia) – Il cenone, che sia di Natale o di Capodanno, è una tradizione alla quale gli italiani non vogliono rinunciare, ma che ogni anno produce più di 30 mila tonnellate di avanzi e un consumo di acqua esorbitante. Se a questo dato aggiungiamo che il 43% di tutti gli scarti alimentari prodotti nella penisola proviene dai nuclei familiari, ci si può rendere conto di come possa essere importante l’educazione e una gestione consapevole delle risorse. InSinkErator, azienda leader mondiale nel settore dei dissipatori, ha appena presentato una nuova linea di prodotti che risponde a questa esigenza, dando una mano all’ambiente. Innanzitutto, il nuovissimo dissipatore alimentare domestico Evolution 150, che appare quasi come un maggiordomo tuttofare con un design pratico e accattivante.

“Posizionato sotto il lavello – spiega una nota – e integrato con facilità e discrezione, il dissipatore permette di eliminare con grande semplicità ogni tipo di rifiuto organico direttamente nel lavello. In pochi istanti, piccole ossa e ogni sorta di alimento viene triturato e ridotto in minuscoli pezzi, che possono essere smaltiti direttamente tra le acque chiare attraverso il sistema di trattamento delle acque locali o una fossa biologica”. Ma come funziona? “Basta aprire il rubinetto dell’acqua fredda, inserire i rifiuti nel lavello – spiega – e accendere poi il dissipatore: al semplice tocco dell’interruttore, i resti di cibo saranno macinati e scaricati in maniera rapida, silenziosa ed efficiente. Nessun processo chimico, solo dei piccoli martelletti e la forza della meccanica”.

Anche le fasi di preparazione dei piatti, come quella di pulizia, sono fonte di grande spreco. Così, in un periodo intenso come quello delle feste, giunge in aiuto delle famiglie un altro ‘gioiello’ della multinazionale statunitense: i nuovi erogatori anti spreco J-Shape e 3n1. “Capaci di offrire acqua bollente in pochi istanti, oltre all’acqua fredda e filtrata, i due rubinetti, dalla forma differente, permettono di risparmiare tempo e denaro – sottolinea la nota – velocizzando le operazioni in cucina semplificandone le varie fasi”.