Natale, il presepe batte i mercatini: Napoli è la meta più ambita (e anche la meno cara)

176

Manca ormai quasi un mese a Natale e fervono già i preparativi per uno dei momenti più amati dell’anno: le città italiane, che tra decorazioni e luci iniziano a popolarsi di viaggiatori desiderosi di immergersi nello spirito natalizio esplorando le tradizioni locali, grazie ai numerosi mercatini tipici, presepi artigianali e iniziative che animano lo Stivale. La piattaforma di ricerca di voli e hotel momondo.it ha analizzato i propri dati, stilando la classifica delle 5 destinazioni più gettonate tra i turisti del Bel Paese.

Mercatini natalizi e presepe sono due tradizioni secolari che risalgono addirittura al Medioevo, tra le assolute protagoniste anche in Italia di questo periodo dell’anno: i primi – probabilmente nati a Dresda – si sono diffusi soprattutto in Germania e in Austria e nello Stivale trovano radici particolarmente forti nella parte settentrionale della penisola; il secondo, ha origine italiana e trova nell’arte presepiale napoletana una delle sue massime e più note espressioni.

Sebbene i dati mostrino una top 5 dominata per lo più da destinazioni del Trentino Alto Adige (Bolzano, Merano e Trento) è Napoli a conquistare quest’anno lo scettro di destinazione preferita dagli italiani per una vacanza in tema natalizio vincendo questa speciale sfida tra tradizioni. Fa capolino nella classifica, guadagnando il secondo gradino del podio, Verona, meta abitualmente non associata in particolare alle tradizioni natalizie, ma in realtà ricca di iniziative a tema per gli appassionati.

La città partenopea, non è solo la più popolare per i break in Italia a tema natalizio di quest’anno, ma è anche la più economica di questa speciale top 5, con una media di 74 € a notte. Le mete del Trentino Alto Adige, invece, sono decisamente le più costose: su tutte Bolzano e Merano, dove una notte di soggiorno costa più del doppio rispetto a Napoli (rispettivamente 158 € e 155 €). Per chi vuole concedersi comunque l’esperienza dei tradizionali mercatini in Trentino Alto Adige ma con un occhio al portafoglio conviene scegliere Trento, dove le tariffe sono più basse di circa il 50% (101 € a notte).

“La scoperta dei luoghi e delle tradizioni più caratteristiche associate al Natale è da sempre fonte di ispirazione per i viaggi invernali, anche per quanti credono che le festività siano da trascorrere rigorosamente in famiglia. Anche in questo momento dell’anno l’Italia offre da nord a sud l’imbarazzo della scelta per quanti cercano una vacanza a tema natalizio e, grazie alle nostre analisi di dati, ai consigli forniti dai nostri esperti di viaggio e agli strumenti e funzionalità presenti su momondo vogliamo aiutare i nostri utenti a trovare le soluzioni più convenienti per la loro prossima vacanza” commenta Cristina Oliosi, spokesperson per momondo.it.

La classifica nel dettaglio
Per i tanti italiani che sceglieranno Napoli per un viaggio all’insegna delle tradizioni natalizie la tappa d’obbligo è via San Gregorio, nota anche come via dei presepi. È interamente costellata di mostre permanenti e botteghe artigiane aperte tutto l’anno dove farsi incantare dalle pregiate statuine, spaziando dalle figure più classiche fino a personaggi moderni, Vip, calciatori e personalità politiche. Una semplice passeggiata tra le stradine antiche della città partenopea consentirà di scoprire la storia dell’arte presepiale napoletana e ammirarne la sorprendente cura e minuziosità della lavorazione.

Verona – seconda in questa speciale classifica – è tra le prime città italiane a vestirsi di luci e colori natalizi: già dal 16 novembre, infatti, e fino al 26 dicembre piazza dei Signori ospita mercatini estremamente caratteristici, composti di casette in legno realizzate in collaborazione con il Christkindlmarkt (letteralmente mercatino di Gesù Bambino) di Norimberga. Imbarazzo della scelta sia per i più tradizionalisti, sia per i più originali, che potranno lasciarsi tentare da addobbi e prodotti artigianali di qualsiasi tipo e delizie gastronomiche locali.