Nautica, a Napoli la IX edizione di “Shipping and Law”

46

La sfida per gli armatori con l’entrata in vigore delle nuove regolamentazioni ambientali Imo (International maritime organization), le tecnologie e i combustibili che risponderanno più efficacemente alle nuove regole, la rapida implementazione dell’automazione, l’insorgenza di nuove barriere al movimento di persone e cose, l’ingresso dei fondi di investimento nello shipping. Sono questi alcuni dei temi che verranno analizzati aNapoli nel corso della IX edizione di ‘Shipping and the Law’, la due giorni di convegno organizzata dall’avvocato marittimista Francesco Saverio Lauro, in programma il 15 e 16 ottobre nel complesso monumentale di San Lorenzo Maggiore. “The future is now” è il titolo dell’edizione 2018 di ‘Shipping and the Law’ che approfondirà le prospettive della navigazione commerciale a livello globale con protagonisti di primo piano del settore, tra cui il vicepresidente della International Chamber of Shipping Emanuele Grimaldi, il presidente di Confitarma Mario Mattioli; John C. Lyras, già presidente della Union of Greek Shipowners e dell’Ecsa; il presidente dell’Aidm e vicepresidente Cmi Giorgio Berlingieri; Leo Drollas, direttore e chief economist del Center for Global Energy Studies fondato dallo sceicco Yamani; Mäns Jacobsson, per oltre un ventennio direttore degli International Oil Pollution Compensation (Iopc) Funds e il presidente del gruppo Giovani Armatori, Giacomo Gavarone.
”Il commercio marittimo cresce sempre di più – spiega Lauro – ma è anche alle prese con sfide sempre più difficili. La tecnologia fa enormi passi avanti ogni anno, a cominciare dalle navi senza equipaggio per arrivare ai nuovi motori per le grandi navi, che limitano le emissioni nocive. Ma gli scenari sono in continuo mutamento in un mondo in cui i commerci globali devono affrontare un certo ritorno della politica al protezionismo e i fondi di investimento aumentano sempre di più il oro peso nel settore armatoriale”. La conferenza, uno dei pochi eventi internazionali che registra il sostegno dell’Internartional Chamber of Shipping, sarà patrocinata, tra gli altri, dalla Regione Campania e da Confitarma, Aidim (Associazione Italiana di diritto marittimo,) Atena (Associazione italiana di tecnica navale) e dall’International Propeller Clubs.