I navigator campani contro De Luca: sit in davanti alla Regione

23

“Abbiamo studiato e siamo riusciti a superare questo concorso con enormi difficoltà visto anche il numero dei partecipanti. E adesso, avendolo vinto a Napoli, ci troviamo nella situazione in cui De Luca decide di bloccare la nostra assunzione e la nostra partecipazione al meeting di orientamento e alla formazione che dovrebbe partire il primo agosto”. Così alla Dire Luca Guarino, navigator, durante la protesta davanti alla sede della Regione Campania a Napoli. “I vincitori delle altre regioni – spiega Francesco Giordano, portavoce dei navigator campani – hanno già ricevuto i contratti, li hanno firmati, conoscono i termini del loro lavoro, sono sicuri di avere uno stipendio. Noi, invece, non sappiamo se dare le dimissioni, non sappiamo cosa dobbiamo fare da qui ad una settimana. Tutte le Regioni hanno firmato, ci si aspettava che lo facesse anche la Campania”.