Navigazione, 2.600 imprese in Italia: Venezia leader, Napoli seconda

16
In foto una veduta del porto di Napoli

Sono oltre 2.600 le attività, tra sedi di impresa e unita’ locali, specializzate in Italia nel settore della navigazione via mare, fiume, lago o laguna. A renderlo noto è un’elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi su dati del registro imprese relativi alle localizzazioni registrate a gennaio 2018. Un settore che si concentra in Veneto, grazie al primato di Venezia, che con oltre mille imprese da sola pesa oltre il 40% delle attività del settore. Ci sono poi sul podio i grandi porti italiani di Napoli (8,8% italiano) e Genova (5,3%), seguiti da Sassari, Roma e Verbano Cusio Ossola. Ci sono i grandi nomi del turismo crocieristico, gli armatori e i colossi del trasporto internazionale ma anche attivita’ che resistono al passare del tempo e all’innovazione tecnologica; mentre il 20% del totale del settore (520 ditte individuali) in Italia e’ costituito da piccoli imprenditori di Venezia che come attività dichiarano di fare il gondoliere o il sostituto gondoliere. Pur non essendo bagnata dal mare, la Lombardia concentra quasi un’impresa su venti (125 attivita’, 4,8%) del settore, dalle compagnie di navigazione e trasporto marittimo milanesi alle societa’ di trasporto ed escursione sui laghi e sui fiumi del bresciano e varesotto, dai water taxi e limousines di Como e Lecco ai battelli mantovani. Milano e’ prima con il 31% regionale, seguita da Brescia (32 attivita’), Como (23) e Mantova (12).