“Negro Festival”, a Pertosa musica rap e canti della tradizione

19

La musica folk e i canti della tradizione si fondono con il rap e l’hip hop per la 23/a edizione del “Negro festival”, la rassegna che si svolgerà il 25 e il 26 agosto a Pertosa (Salerno), con sei concerti – tra cui le esibizioni di Frankie hi-nrg e dei Modena City Ramblers – nell’area delle Grotte di Pertosa-Auletta, “per scoprire e riscoprire, conoscere e riconoscere galassie musicali, in un accostamento tra il territorio locale, nazionale e internazionale” come dicono i promotori della manifestazione. La rassegna, si sottolinea in una nota, ha come tema “Babele – lingue e linguacce”, ed “evidenzia la ‘filosofia’ del Negro Festival, che vuole interpretare il ruolo di mediatore culturale – ha detto il direttore artistico, Dario Zigiotto – producendo intrattenimento e ricerca di contenuti, attraverso una programmazione che si rivolge a piu’ pubblici”. Ad aprire l’edizione 2018, sabato 25 agosto dalle ore 21.30, sara’ l’esibizione di un giovane protagonista dell’hip hop italiano: Fausto Marino, in arte Uanmness, che precede Daniela Pes, giovane artista che vive sospesa tra la tradizione sarda, l’elettronica e il folk. La prima serata si chiude con i Black is Beautiful, un “ensemble” di musicisti locali e internazionali. Domenica 26 agosto si parte con il progetto musicale del gruppo di Stefano Saletti & Banda Ikona, per poi proseguire con Frankie hi-nrg mc, artista antesignano di una ricerca importante che ha aperto una via italiana alla canzone di qualita’, fortemente connessa all’hip hop e al rap delle origini: la chiusura della 23/a edizione tocchera’ alla storica band dei Modena City Ramblers, con il concerto “Sulla Strada, Controvento”. Il tutto incastonato nell’attrattore naturale e turistico delle Grotte di Pertosa-Auletta, con il suo fascino millenario, e con un sistema di fruizione organizzato dalla Fondazione Mida, partner della manifestazione.