Nel business in crescita del Natale 473 mila imprese: domina la Lombardia, terza la Campania

22

Dalla pasticceria fresca allo spumante, dai gioielli ai giocattoli, dai cosmetici alle piante, dal catering ai tour operator: sono 473 mila le imprese italiane che operano in settori legati al Natale, per 1,8 milioni gli addetti. Il settore è cresciuto nell’ultimo anno dell’1%, con quasi 5 mila imprese in più nel confronto 2017-2018. Il business mensile è di circa 5 miliardi. Questi dati emergono da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi sui dati del Registro Imprese relativi al terzo trimestre 2018. Gli addetti del settore in Lombardia sono 347 mila (pari al 19% del totale nazionale). Poi Veneto (187 mila), Emilia Romagna (185 mila), Lazio (171 mila). Principali settori del Natale sono: attività di ristorazione, con circa 338 mila imprese in Italia; alloggi (oltre 53 mila); tour operator e agenzie di viaggio (16 mila); commercio di fiori e piante, 14 mila imprese; gioiellerie, 13 mila imprese; profumerie, 14 mila. I settori che crescono di più sono: produzione di pasticceria fresca (+8,2%), alloggi (+4,6%), tour operator (+2,2%). Prima per numero di imprese a livello nazionale è Roma, con 41 mila aziende, a seguire Milano Monza Brianza Lodi (30 mila), Napoli con 25 mila, Torino con 16 mila, Salerno e Bari con 10 mila, Brescia con 9 mila, Venezia e Firenze con 8 mila.
Su base regionale la Lombardia primeggia con 66 mila imprese, a seguire Lazio (52 mila), Campania (47 mila), Veneto (36 mila). A livello nazionale incrementi maggiori nel numero delle imprese rispetto al 2017 si sono registrati in Sicilia (+3%), Sardegna (+2,2%), Puglia (+1,9%). Per addetti, Milano (193 mila), Roma (137 mila), Napoli (71 mila), Torino (54 mila), Venezia (46 mila), Bolzano (44 mila). Su circa 1,8 milioni di addetti totali in Italia, la Lombardia copre il 19%, poi ci sono Veneto (187 mila), Emilia Romagna (185 mila) e Lazio (171 mila).