Neuromed in ricordo di Cantore

33

Le cinque smart news più cliccate della settimana Oltre cento specialisti di neurochirurgia riuniti per una due giorni, ieri e oggi, all’Istituto neuromed di Pozzilli per discutere dei più recenti avanzamenti in Le cinque smart news più cliccate della settimana Oltre cento specialisti di neurochirurgia riuniti per una due giorni, ieri e oggi, all’Istituto neuromed di Pozzilli per discutere dei più recenti avanzamenti in quello che rappresenta uno dei settori clinici più complessi e in continua trasformazione. Il convegno è anche un’occasione per ricordare la figura e l’insegnamento di Giampaolo Cantore, per tanti anni direttore del Dipartimento di Neuroscienze oggi a lui intitolato e che lo ha fatto diventare tra le prime in Italia per numero di interventi e qualità delle cure. Il meeting è organizzato e diretto da Vincenzo Esposito e Gualtiero Innocenzi, coordinatori della Neurochirurgia Neuromed e allievi di Cantore. “Tutte le relazioni del convegno – sottolinea Esposito – verranno tenute esclusivamente da giovani, provenienti sia dal Neuromed che da altri Centri italiani. Farli diventare protagonisti è un modo di rendere omaggio ad un grande clinico.


Ibm per le start up Nel nuovo programma di promozione delle start up lanciato tre mesi fa in tutto il mondo, Ibm sta mettendo a disposizione soltanto per l’Italia ben centomila dollari al mese di servizi gratis a vantaggio di imprese innovative in fase di partenza. Lo rende noto Giuseppe Ravasi, top manager Ibm, intervenendo a Napoli al convegno di Panorama sull’innovazione. “Lo scorso anno in tutto il mondo il totale dei finanziamenti pervenuti alle start up che Ibm ha aiutato con la sua tecnologia sono stati di circa 200 milioni di dollari“, aggiunge Ravasi.


Tra natura e artificio Le più pregiate liquirizie del mondo, il marchio per eccellenza dell’agroalimentare made in Sud, robotica evolutiva, intelligenza artificiale, biotecnologie e arti visive. A spiegare il filo rosso che lega mondi così distanti è stato ieri il secondo appuntamento del ciclo “Arte&Impresa. Innovatori a Palazzo”, evento promosso a dalla Fondazione Premio Napoli e dall’Accademia di Belle Arti in collaborazione con Kogito.net, impresa di comunicazione e cultura digitale. Protagonisti dell’incontro Pina Mengano Amarelli, presidente della “Amarelli Liquirizie”, Carla Ascione, docente di Elaborazione Digitale dell’Immagine presso l’Accademia Pasquale Napolitano, docente di “Digital video” presso la Scuola di NTA, Orazio Miglino, docente di Psicologia Generale (Federico II) e Lucio Pastore, docente di Biochimica clinica e Biologia molecolare clinica (Federico II).


Enel, intervento green Pronto intervento Enel “a zero emissioni” a Salerno: fa ingresso nella flotta aziendale locale il primo veicolo elettrico, la furgonetta Renault Kangoo Z.E., che sarà a disposizione delle squadre. Parallelamente, anche gli impiegati Enel in servizio presso la Zona Salerno potranno utilizzare un’auto elettrica, la berlina compatta Renault Zoe. La furgonetta elettrica è dotata di una batteria da 22 kiloWattora e gode di un’autonomia media di circa 160 km, mentre Zoe ha un motore che eroga 65 kw di potenza ed una batteria da 22 kwh con un’autonomia di circa 210 km. I due veicoli saranno utilizzati sul territorio cittadino. I due veicoli elettrico sono forniti da Arval, Società del Gruppo Bnp Paribas.


Campania dei record Dal 16 febbraio scorso sulle circa 600 proposte di start-up affluite a Invitalia ben 89 provengono dalla Campania. È il dato, sorprendente e soddisfacente, reso noto a Napoli da Andrea Miccio, responsabile delle agevolazioni di Invitalia, l’agenzia del governo per lo sviluppo delle imprese. “La Campania è ad oggi la prima regione per numero di proposte inviateci, il che non era affatto scontato visto che da quest’anno il programma di agevolazioni, Smart and Start, è aperto a tutta Italia. Si tratta di una realtà territoriale che conferma essere estremamente dinamica sotto il profilo imprenditoriale”.