Neuromed, nesso tra alimentazione e tumori: via al Progetto Umberto con la Fondazione Veronesi

48

I tumori restano una delle malattie più diffuse e la seconda causa di morte in Italia, con circa 180.000 vittime stimate per l’anno 2021 e 377.000 nuove diagnosi. Si calcola che circa un quarto di queste ultime sarebbe prevenibile e che la giusta combinazione fra alimentazione sana, peso forma e attività fisica possa ridurre fino al 30% il rischio di ammalarsi di tumore. Per queste ragioni Fondazione Umberto Veronesi e IRCCS Neuromed di Pozzilli hanno sviluppato il ‘Progetto Umberto’ (Verso Una rinnovata epideMiologia nutrizionale e Biologica pEr la salvaguaRdia della saluTe e la prevenziOne dei tumori).

Il progetto si avvale di una piattaforma informatica, una biobanca e una banca dati per approfondire il rapporto tra alimentazione e tumori, con un focus particolare sulla dieta mediterranea, modello alimentare indiscusso di alimentazione sana ed equilibrata. Il ‘Progetto Umberto’ verrà realizzato presso il Dipartimento di Epidemiologia e Prevenzione dell’IRCCS Neuromed, diretto dalla professoressa Licia Iacoviello, con un impegno della durata di cinque anni e un investimento di 1.030.000 euro da parte di Fondazione Umberto Veronesi, e sarà coordinato dalla dottoressa Marialaura Bonaccio. L’iniziativa sarà presentata oggi, martedì 22 novembre, al Parco Scientifico e Tecnologico di Neuromed a Pozzilli (Isernia) alla presenza del professor Luigi Frati, Direttore Scientifico Neuromed, Monica Ramaioli, le professoresse Chiara Tonelli, Maria Benedetta Donati e Licia Iacoviello, la dott.ssa Marialaura Bonaccio, Stefania Passarelli, sindaca del Comune di Pozzilli e, la delegata per la Regione Molise Assessore alle Politiche Sociali e del Lavoro, Filomena Calenda. La ‘Fondazione Umberto Veronesi ETS’ nasce nel 2003 per volontà del professor Umberto Veronesi per promuovere il progresso scientifico, concentrando il proprio operato in due aree: finanziamento alla ricerca scientifica d’eccellenza, motore del progresso scientifico, e divulgazione scientifica, perché le scoperte della scienza diventino patrimonio di tutti. Durante questi anni Fondazione ha creato le basi per un nuovo modello di sviluppo della scienza, introducendo un criterio inedito nel nostro Paese: investire nella cultura scientifica per creare una nuova generazione di scienziati e di cittadini consapevoli dei progressi della ricerca. Per Fondazione Umberto Veronesi, cultura scientifica significa utilizzo sociale degli obiettivi e dei risultati della scienza. L’Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) Neuromed di Pozzilli rappresenta da anni un punto di riferimento a livello italiano ed internazionale per la prevenzione, la diagnosi e la terapia nel campo delle malattie del sistema nervoso e dei tumori. Nell’IRCCS Neuromed i medici, i ricercatori, il personale e gli stessi pazienti formano una alleanza rivolta a promuovere la consapevolezza sull’importanza degli stili di vita, e dell’alimentazione in particolare, nel potenziare la salute e a garantire il miglior livello di assistenza e cure all’avanguardia, guidate dagli sviluppi scientifici della ricerca più avanzata.