Nexi: con Smart Pos tutti i servizi in uno, è svolta digitale

25

Milano, 14 giu. (Adnkronos/Labitalia) – Non solo effettuare . Ma anche gestire prenotazioni e ordinazioni al ristorante o emettere scontrini e inviarli via sms. E chiamare un taxi o consultare gli ultimi dati sul transato del proprio esercizio commerciale, tracciando un ‘bilancio’ della propria attività. Questo e tanto altro in un unico dispositivo: è lo Smart Pos, il nuovo strumento per i pagamenti digitali che Nexi ha in rampa di lancio, e che prenderà il posto dei vecchi pos.

“Per noi -racconta Roberto Catanzaro, direttore Business development di Nexi- Smart Pos rappresenta lo stesso passaggio che la telefonia mobile ha fatto quando si è passato dai telefoni che mandavano solo sms e permettevano solo di chiamare, agli smartphone con cui ognuno di noi, grazie alle app, ‘costruisce’ una funzione d’uso che è individuale e univoca. Per me lo smartphone è qualcosa per ascoltare la musica, per qualcun altro serve per vedere le serie su Netflix, per qualcun altro è come tracciare la sua attività fisica quotidiana”.

E così nasce lo Smart Pos, con un appstore dedicato e le app che permetteranno di aggiungere funzionalità diverse a seconda delle esigenze del cliente. “Abbiamo applicato lo stesso paradigma -spiega Catanzaro- al pos. Il pos smette di essere un oggetto che accetta solo pagamenti e diventa un ‘gateway’ di servizi. Gli esercenti -sottolinea- trovano una serie di servizi digitali che andranno dal registratore di cassa fino a servizi altamente innovativi come sistema di gestione della relazione con i clienti, marketing in negozio, fino ad arrivare anche a servizi attualmente svolti con atri dispositivi come la chiamata dei taxi, o la ricezione degli ordini per i ristoranti che fanno consegna a domicilio”.

Servizi che verranno offerti “tutti all’interno di un oggetto nuovo, altamente innovativo, totalmente touch, che non ha più pulsanti. E che permette – rimarca Catanzaro – la stessa sicurezza e la stessa velocità nel pagamento di un pos tradizionale, ma che permette all’esercente di avere nello stesso oggetto tutta una serie di altri servizi che alla fine servono a lui per sviluppare il proprio business o semplificare i suoi processi operativi. Quindi una serie di vantaggi al di là de pagamento digitale”.

Lo smart pos, con i due schermi presenti, permetterà ai clienti di pagare avvicinando a uno di questi la propria carta contact less, senza passarla all’esercente, o anche il proprio smartphone o orologio digitale.

Un prodotto che punta a rappresentare una vera rivoluzione nei pagamenti digitali, e che guarda a tutti gli esercenti, ha sottolineato Catanzaro. “L’obiettivo è di renderlo disponibile per tutti, tramite le oltre 200 banche partner di Nexi, con una distribuzione capillare in tutta Italia e con dei modelli di prezzo che lo rendano alla portata di qualsiasi esercizio commerciale. La volontà -ha concluso Catanzaro- è propria questa: rendere un dispositivo, ad oggi tipico delle grandi catene, accessibile a tutto il mondo della distribuzione, anche piccola, in Italia. E quindi a tutti gli esercenti di qualsiasi dimensione”.