Niente dazi per amici Usa

27

Washington, 8 mar. (AdnKronos) – Donald Trump mantiene il piano iniziale di imporre dazi del 25% sull’acciaio e del 10% sull’alluminio importato negli Stati Uniti. Parlando con i giornalisti all’inizio della riunione del governo il presidente ha infatti detto che “rimarrà fermo al 10 ed al 25% inizialmente”.

“Avrò il diritto di andare più su o più giù a seconda del Paese – ha aggiunto descrivendo dettagli della misura che potrebbe firmare già questa sera – ed avrò il diritto di togliere o aggiungere Paesi. Io voglio solo equità – ha detto ancora – perché noi non siamo stati trattati i modo giusto dagli altri Paesi”.

Trump ha poi confermato che i dazi potrebbero non essere necessari con Canada e Messico, confermando ciò che aveva scritto in un tweet: “Saremo abbastanza flessibili”, ha detto affermando che anche un numero non specificato di altre nazioni alleate, tra i quali l’Australia, potrebbero essere esentate dai dazi. “Saremo molto giusti, saremo molto flessibili, ma dobbiamo proteggere i lavoratori americani, come ho detto che avrei fatto in campagna elettorale”, ha concluso.