Nino Lettieri tra i grandi protagonisti di Altaromamoda 2018

di Maridì Vicedomini

Un volo di farfalle: questo il liet motiv della splendida collezione Primavera Estate 2018 del maestro Nino Lettieri presentata a Roma, domenica 28 gennaio al Grand Hotel Excelsior, nell’ambito del Calendario Ufficiale di AltaRomaModa 2018 , sezione Atelier. Tanti i vip accorsi per assistere al big Fashion Show del noto couturier campano: Ida Di Benedetto, Alessia Fabiani, Fabiola Sciabbarrasi, Elisabetta Pellini, Demetra Hampton, Raffaello Balzo, Jinny Steffan, Dalila Pasquariello , attrice della fiction televisiva “Don Matteo”, la cantante Claudia Megrè, il Principe Guglielmo Giovanelli Marconi, Maria Monsè accanto a vulcaniche operatrici della comunicazione come Cinzia Malvini,Camilla Nata, Miriam Pecchi, Irene Mandelli, Irene Bozzi e cinquecento ospiti, esponenti del jet set romano e campano. “Quest’anno per la mia collezione”, ha raccontato Lettieri, “guardando con grande interesse un documentario trasmesso in TV, mi sono ispirato ad un volo di farfalle che volteggiano nel cielo di Hida ed ho cercato di riportare queste immagini eteree nelle stampe, ricami e broccati dei miei abiti; non a caso i tessuti stampati, su chiffon, organza e satin, broccati realizzati da antichi telai del 1700 della storica azienda GUSTAVO DE NEGRI, raffigurano voli di piccole e grandi farfalle, in una sensuale e poetica rappresentazione orientale”. In passerella l’eleganza e la raffinatezza della Maison Lettieri interpretata da circa 45 outfits dai colori basici predominanti del bianco candido e del nero assoluto, per poi cedere i riflettori all’’oro intenso ma mai acceso , smorzato dal bianco delle farfalle fino poi ad arrivare all’azzurro cielo. Perfetta simmetria nei tagli e nelle cuciture degli abiti, impreziositi da giochi di pieghe, rouches e volants. Per l’after six Lettieri propone cabane con ricami di farfalle realizzati con paillettes e cristalli neri su tessuti pregiati come broccati, la tripla organza, satin e taffetas; abiti lunghi, kimoni ampi dalle linee essenziali confezionati in broccato di seta lurex abbinati a pantaloni lunghi a palazzo. Ed ecco la gran sera, sontuosa ma mai eccessiva, originale ma affatto eccentica, con una serie di capi total black impreziositi da farfalle ricamate con paillettes e jais neri su tessuti come l’organza lo chiffon e la taffettà, dalle linee essenziali che si alternano a pieghe e trasparenze impalpabili. Ovazioni a scena aperta per la sposa di Nino Lettieri che come di consueto ha chiuso la sfilata, con un abito in tripla organza bianca ravvivato da grandi farfalle jacquard ricamate con cristalli e paillettes ton su ton con grandi maniche ispirate alle ali di una farfalla di HIDA, Particolare cura anche negli accessori proposti; in particolare il gioiello must have per la primavera-estate 2018 è un ciondolo farfalla, in argento e oro, creato per Nino Lettieri da “Gioielli Vitiello Pompei”, mentre per le calzature, il noto couturier campano propone una zeppa plateau design, nei colori del nero, bianco, oro con i tessuti broccati di seta e lurex, realizzati per la Maison Lettieri dai maestri artigiani Napoletani “ALBANO”.
Il parrucco è stato realizzato da Francesco Beneduce ed il trucco dal make-up Artist Raffaele Squillace, due grandi professionisti che hanno pensato per l’occasione ad un look vivace, mantenendo il romanticismo e la contemporaneità della “Donna”Lettieri.

Nino Lettieri tra i grandi protagonisti di Altaromamoda 2018