#NOACRONYM, 8 Università del Sud in rete per dare valore all’innovazione

171

Identificare, valutare, selezionare la proprietà intellettuale e le innovazioni prodotte dalla ricerca scientifica sviluppata negli Atenei per valorizzarle e utilizzarle in ambito industriale e scientifico. Con questi obiettivi l’Ateneo Vanvitelli ed altre 7 università delle regioni Puglia e Campania (Universita’ di Napoli Federico II, Universita’ di Salerno, Universita’ del Sannio, Universita’ di Napoli Parthenope, Politecnico di Bari, Universita’ di Bari, Universita’ del Salento) hanno dato origine ad un gruppo di lavoro finalizzato a sviluppare una collaborazione di rete, attraverso il Programma di Valorizzazione #NOACRONYM, insieme a Fondazione Ricerca & Imprenditorialita’ (Fondazione R&I), che proprio ieri ha visto il kick-off del progetto. La Fondazione R&I si occupera’ inoltre di promuovere e sostenere il lancio di un’iniziativa imprenditoriale, denominata Centro Innovazione e Tecnologia (CITec), concepita come una piattaforma di servizi di accelerazione e valorizzazione della conoscenza scientifica e tecnologica comprendente un insieme piu’ vasto di partner accademici e industriali. Come primo esempio concreto di partnership, l’Universita’ della Campania Luigi Vanvitelli, in qualita’ di capofila e con il costante supporto di Fondazione R&I, ha presentato una domanda di finanziamento per la realizzazione di Programmi di Valorizzazione di brevetti e domande di brevetto attraverso progetti di Proof of Concept (PoC), ai fini di innalzarne il livello di maturita’ tecnologica, secondo quanto previsto dal Bando MISE pubblicato nella G.U. n. 283 del 03/12/2019 (cd. Bando PoC MISE o Bando). Sono stati ammessi al finanziamento del MISE 12 progetti. Il valore complessivo delle attivita’ e’ pari a 803.359 di cui 346.220 a carico degli Atenei, 320.000 a carico del MISE, 137.139 a carico di Fondazione R&I. In particolare, 2 progetti sono relativi al settore ICT (Vanvitelli), 1 al settore aerospaziale e aviazione (Politecnico di Bari) e i restanti all’ambito sanita’ e biomedicale.