“Noi di Centro”, Mastella torna sul ring: Romperemo le scatole al bipolarismo

84
In foto Clemente Mastella, sindaco di Benevento

“Bisogna rompere le scatole a questo bipolarismo ormai storpio, dove dei putiniani e degli anti putiniani stanno insieme, dove c’e’ un populismo variegato che non e’ mai scomparso. Bisogna avere un po’ di coraggio”. Clemente Mastella torna sul ring ed esordisce cosi’ alla convention di “Noi di Centro” dove parla di una Margherita 4.0 e dove si dice pronto a “rompere le scatole” perche’ “siamo allo schifo, al peggio del peggio”. “Il coraggio deve essere chiesto a Renzi che deve fare meno tattica e scegliere – spiega – .noi puntiamo sull’idea di questa Margherita 4.0 per andare avanti, dopo di che andiamo avanti nei nostri territori come la Campania, la Puglia anche a costo di presentare le liste da soli”. “Romperemo le uova ma non e’ che siamo disinteressati alla frittata politica che e’ molto importante per noi”, spiega. “Credo che sia troppo variegato e variato il mondo politico nulla puo’ stare piu’ insieme”, aggiunge Mastella che cita il suo prof di filosofia: “Diceva io non so se le cose andranno meglio o andranno diversamente, quello che e’ certo e’ devono andare diversamente”. “Siamo allo schifo, al peggio del peggio – dice ancora – spero che anche la tornata di giugno non recuperi questa dimensione di disfattismo politico per ragioni di clientele politiche che anche i M5S fanno”.