Nola ospita festiva di letteratura per ragazzi

39

“La manifestazione si pone l’obiettivo di promuovere e sollecitare il gusto alla lettura cercando di riavvicinare giovani, studenti e la gente comune al libro e alla letteratura. Ci saranno incontri con autori, laboratori creativi, confronti nelle scuole, musica, teatro e spettacoli. Al centro un nucleo partecipativo di circa 1200 ragazzi e giovani che faranno da giuria per la selezione della migliore opera inedita di narrativa per ragazzi e la pubblicazione della stessa su tutto il territorio nazionale da parte della casa editrice Medusa”. Lo ha detto Felice Napolitano, presidente della Fondazione Premio Cimitile, ideatore della prima edizione di “Campania Felix. Festival della letteratura per ragazzi e giovani”, in programma dal 18 al 20 maggio prossimi a Nola (Napoli). La kermesse è promossa dall’associazione Obiettivo III Millennio, della Fondazione Premio Cimitile e dal Comune di Nola. ”Il Festival, unico nel suo genere in Campania, aprirà i battenti giovedì 18 maggio a Piazza Duomo – informa una nota dei promotori – nel cuore della città d’arte bruniana, patrimonio dell’Unesco per la millenaria festa dei Gigli, con la premiazione della borsa di studio “Lettura e scrittura creativa, la fiaba più bella, il racconto più bello”, rivolta a tutte le scuole di ogni ordine e grado della Regione Campania”. “Un appuntamento importante per la città di Nola che si inserisce nel solco delle attività culturali già messe in campo da questa amministrazione – ha spiegato Cinzia Trinchese, assessore alla cultura del Comune – La settimana scorsa abbiamo chiuso con il Festival dei Diritti dei ragazzi con 5000 studenti coinvolti, siamo al centro del Maggio dei Monumenti con tantissime attività culturali. Chiudiamo il mese di maggio con il Festival della Letteratura per i ragazzi, che vedrà ancora una volta la nostra città al centro del dibattito culturale del nostro Paese”. Nell’arco dei tre giorni ci saranno incontri con autori, tra i quali don Luigi Merola, Michela Marzano, Federico Moccia, Ermanno Corsi, Arnaldo Colasanti, Massimo Enrico Milone, Don Aniello Manganiello; in programma atelier creativi con laboratori di lettura e scrittura creativa, di fumettistica, teatrale, musicale, di archeologia classica e medievale e di carta pesta. ”Il Festival incontra la scuola, musica, teatro, spettacolo – si rileva – con la partecipazione delle scuole della Regione Campania e di circa 30 scuole del territorio partners del Festival e il coinvolgimento di circa 1200 ragazzi, che leggeranno i libri e faranno parte della giuria e nella serata conclusiva, sabato 20 maggio, assegneranno alla migliore opera inedita di narrativa per ragazzi, il Premio “Campania Felix. Letteratura Festival 2017″ e la pubblicazione dell’opera su tutto il territorio nazionale a cura della Casa Editrice Medusa”. “E’ un festival unico nel suo genere perché si rivolge a scuole e giovani, con l’obiettivo che i ragazzi si avvicinino sempre di più alla lettura, ma a anche alla scrittura – ha detto Elia Alia, presidente della Fondazione Obiettivo terzo Millennio – Nei tre giorni e i ragazzi saranno i veri protagonisti”.