Non solo musica, i ragazzi del Don Milani colorano Quarto

237

Domenica 17 dicembre a “Quarto, il bello di stare insieme” è un mare magnum di iniziative nel segno del Natale e dei giovani. E come in un laboratorio a cielo aperto, ecco spuntare dalle aule della cittadina uno stuolo di ragazze e ragazzi impegnati a dare il meglio di sé, proprio come in ogni altro giorno di scuola. Sono proprio loro i protagonisti, dunque, i bambini ed i ragazzi dell’Istituto Comprensivo ad indirizzo musicale “Don Milani” di Quarto, diretti in questo primo anno da Maria Anna Pugliese, giovane preside di una storica istituzione scolastica in città, con i suoi cinque plessi e ben millesettantatre allievi. Un incarico dirigenziale non indifferente, dunque, al cospetto delle oggettive problematiche ma anche di un mare di progetti. Un mare non a caso, in verità, soprattutto se si pensa al valore aggiunto della costa flegrea nella moltitudine di iniziative già in repertorio nel “Don Milani”, a cominciare dal progetto “A suon di onde…”, rivolto ai ragazzi affinché abbiano l’opportunità di conoscere il mare navigando a bordo di una barca-scuola per prendere consapevolezza della ricchezza e delle delicatezze dell’ecosistema, con il supporto della Lega Navale di Pozzuoli.

In questi termini la barca a vela è diventata metafora dell’andar per mare, attività che racchiude in sé molteplici significati e valori: è al tempo stesso viaggio, scoperta, convivenza, studio, attività fisica, sport, istituzione totale, lavoro, svago, competizione, collaborazione e ricerca di se stessi. Mare protagonista anche nell’ambito del progetto “Scuole a bordo” con cui il “Don Milani” è stato invitato a partecipare all’inaugurazione della regina del Mediterraneo, la nave Costa Diadema, dove una rappresentanza di alunni ha visitato gli ambienti, conosciuto lo staff di dipendenti che ha illustrato loro il lavoro e dato informazioni sulle regole e le procedure relative alle navi da crociera. Stavolta però i baldi giovani della preside Maria Anna Pugliese si sono barcamenati tra i manufatti natalizi per rilanciarsi in bella mostra nel Piazzale Europa domenica 17 dicembre, in pieno centro di Quarto, per l’allestimento di un vero e proprio mercatino fianco a fianco con gli artigiani ed i professionisti del settore. Tuttavia non sarà mera esposizione, anche perché gli allievi si sono rimboccati le maniche per rallegrare il Natale della cittadinanza con un flash mob sulle note di “Lost in the Rhytm” ed un coro natalizio con la partecipazione di tutti gli allievi delle cinque sedi dell’Istituto Comprensivo “Don Milani”.

Siamo estremamente felici di partecipare a questo evento natalizio promosso dal Comune di Quarto – spiega la dirigente scolastica – Queste manifestazioni sono l’esempio della proficua collaborazione tra scuola e territorio e sono finalizzate a creare ancora di più quella sinergia volta a sviluppare quel senso di comunità e di appartenenza che sono alla base della cittadinanza attiva e della costruzione della legalità. Una festa nella festa, dunque, soprattutto se si pensa al passato recente dell’istituto dove gli allievi hanno collaborato con i compagni più grandi dell’Istituto Alberghiero “Petronio” di Monterusciello al progetto “Tutta farina del nostro sacco” con il progetto dell’imparare facendo. E come nelle tante altre facce della stessa medaglia con iniziative inerenti i flussi migratori e le lingue straniere, la pittura, la musica, la danza, la lettura, la cucina e finanche le scienze sperimentali in una miscellanea di esperienze artistiche e culturali in simbiosi con la crescita ludica e didattica che ogni genitore vorrebbe. E proprio in quest’ottica la dirigente Maria Anna Pugliese ha tracciato il solco fin dai primi giorni del suo mandato in Via Pablo Picasso, insistendo sulla crescita dell’intera platea con uno sguardo rivolto anche al Progetto di Solidarietà per garantire il diritto allo studio dei bambini angolani, sostenuto dalle Suore di nostra Signora della Salette, senza dimenticare il perno didattico ed artistico che l’unica scuola ad indirizzo musicale in città può e deve offrire alla sua cittadinanza.

La scuola svolge una funzione fondamentale nella promozione umana – chiude la dirigente – perché educa alla responsabilità personale e sensibilizza ai problemi sociali ed alla condivisione. Il prezioso contributo della scuola, insieme a quello dei nostri ragazzi e delle loro famiglie, degli insegnanti e del personale scolastico tutto, ha posto le basi per costruire un cammino in cui si investe e si cresce insieme secondo una logica di partecipazione civica per un futuro migliore. Si informa, infine, che la dirigenza, gli uffici di segreteria e la Primaria nella sede “Gentile”, con le scuole secondarie di primo grado a braccetto con le quinte elementari nella sede “Mario Napoli”, la Primaria nella sede “Don Milani” con l’Infanzia nei plessi Caselanno” e “Cuccaro”, apriranno le proprie aule alla cittadinanza in vista dell’open day di sabato 16 dicembre per un’imperdibile anteprima dello spettacolo a cielo aperto di domenica 17.