NonSoloDanza, ennesimo spettacolo di successo di Rossana Esposito al Magic Vision di Casalnuovo

52
foto di Luigi Bilancio

di Massimiliano Craus 

Una formazione eterogenea con Nirvana Paparo, prima ballerina della compagnia di Martha Graham, e poi con Hajri Baraner, ballerino solista del Balletto di Ankara, accostandosi definitivamente alla tecnica jazz e diventando al contempo sua assistente alla coreografia. E poi tanto aggiornamento che negli anni l’hanno condotta a lavorare a tu per tu soprattutto con Renato Greco ma anche con Kirk Offerle, Renato Campanella e Mariateresa Del Medico. Oltre ad Alain Astié, Enzo Avallone, Deborah Plant e Terry Biman. Il desiderio di accrescere la propria formazione e destinarla anche alla danza classica l’ha spinta a seguire a più riprese l’Accademia Nazionale di Danza, il Teatro dell’Opera di Roma ed il Teatro Alla Scala di Milano. “Ascoltate la musica con l’anima. Non sentite un essere interiore che vi si risveglia dentro? E’ per lui che la testa vi si drizza, che le braccia si sollevano, che camminate verso la luce. E questo risveglio è il primo passo della danza come la percepisco io”. Queste parole di Isadora Duncan, leggenda statunitense della danza libera le ha ben impresse nella propria mente e nel proprio corpo Rossana Esposito, direttrice artistica di NonSoloDanza ma soprattutto coreografa e didattica tra le nuove generazioni danzanti. Con ventidue anni alle spalle di NonSoloDanza e trentasei di carriera da free lance, lo scorso 21 giugno al Teatro Magic Vision di Casalnuovo Rossana Esposito ha allestito in scena l’ennesimo spettacolo di successo per il suo pubblico. E soprattutto per i suoi giovani interpreti Ludovica Marchioni, Alessandro Marasco, Alessandra Molaro e Valentina Donato. Uno spettacolo a cui ha fatto seguito un’importante tavola rotonda di sabato 8 giugno per fare il punto della situazione dopo questi due anni di oblio pandemico e, soprattutto, in vista dei prossimi anni del rilancio.
“Sono fiduciosa per il futuro perché abbiamo raccolto le energie in questo anno di transizione – spiega Rossana Esposito – e siamo pronti per tornare ai fasti coreografici ed artistici di un tempo. Non volgiamo cedere più al ricatto del Covid, o almeno ce la metteremo tutta!” E sulla stessa linea si sono trovati gli ospiti di quest’incontro a San Giorgio a Cremano, sede di NonSoloDanza: Stefano Forti, Elvira Ferrone e Vinicio Mainini hanno convenuto sulle solide basi di partenza del’ensemble e sulle ottime opportunità in vista, come dimostrato dalla borsa di studio annuale messa a disposizione proprio da Vinicio Mainini alla Molinari Art Center di Roma e destinata ad Alessandro Marasco. Tutti i presenti hanno concordato con Giuseppe Protano, Valentina Ceriello, Giuliana Bello, Chiara De Bernardo, Viviana D’Errico ed Ilaria Pesacane sull’opportunità di migliorare sempre più l’offerta formativa per uno stuolo di talenti che dovrà essere pronto ad ogni esigenza artistica. Come nel caso dell’Aerial Hoop, disciplina acrobatica ancora non molto nota al grande pubblico ma che ha già entusiasmato gli spettatori presenti al Teatro Magic Vision in occasione dello spettacolo dello scorso 21 giugno. In quella data si sono alternati momenti eterogenei ed una monografia sui miti greci di cui si è parlato fino alla tavola rotonda, dove Stefano Forti e Vinicio Mainini hanno ricalcato l’innovativa programmazione sempre offerta da Rossana Esposito. E così il passaggio da “Magico rondò” di Valentina Ceriello a “La Bella addormentata” di Giuseppe Protano il passo è stato breve, proprio come in “Miti e leggende” e “Holliwood Party” dove l’intero corpo di ballo è stato impegnato a rappresentare il repertorio 2022 dell’ensemble NonSoloDanza. Ennesima prova di forza di Rossana Esposito, dunque, nonostante le avversità di questi ultimi tempi e la precarietà del presente tra pandemia e guerra.

ph Luigi Bilancio