“Notizie dal mondo ASviS”, in Friuli Venezia Giulia la prima edizione del Premio regionale sostenibilità

(foto dal sito asvis.it)

Si riporta di seguito dal sito ASviS il testo integrale di Sofia Petrarca del 5/4/24.

Un premio e un concorso per diffondere la cultura della sostenibilità nel territorio e tra le imprese, la prima edizione si è conclusa in Friuli pochi giorni fa. Premiato Andrea Segrè e il liceo “A. Einstein” di Cervignano. 

Lo scorso 16 marzo a Gorizia, al termine dell’assemblea annuale di Confcooperative Fvg, si è svolta la cerimonia di assegnazione del Premio regionale sostenibilità (prima edizione) che ha visto protagonista Andrea Segrè, professore dell’Università di Bologna.

Nel 2023, Confcooperative Friuli Venezia Giulia e l’Associazione regionale delle Banche di Credito cooperativo, Casse rurali e artigiane, Zadružne banke del F.V.G. hanno promosso la prima edizione del Premio regionale sostenibilità. L’iniziativa, che nasce dall’impegno che le due associazioni hanno assunto per promuovere i temi dell’Agenda 2030, vuole diffondere nel territorio regionale e tra le imprese del Friuli una cultura della sostenibilità. Il progetto ha ottenuto il sostegno dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS) e anche la collaborazione di Next – Nuova economia per tutti.

Quest’anno, il Premio è stato conferito al prof. Andrea Segrè per “il suo impegno ultraventennale sui temi del contrasto allo spreco alimentare e della promozione dell’economia circolare”. Fondatore della compagnia Spreco zero, dal 2000 Sagrè è professore ordinario di Economia circolare e politiche per lo sviluppo sostenibile dell’Alma mater studiorum-Università di Bologna e attualmente è consigliere speciale del sindaco di Bologna per le politiche alimentari urbane e metropolitane; ruolo che gli ha permesso di chiedere, per rispondere alla crescente povertà alimentare, il riconoscimento della cittadinanza alimentare, lo ius cibi ovvero il diritto fondamentale, di tutte le persone, a un’alimentazione adeguata, sufficiente, sana, sostenibile, culturalmente accettabile.

L’iniziativa, oltre al premio per l’impegno di personalità nazionali e regionali sul tema della diffusione dei valori della sostenibilità nell’economia e nella società, prevedeva anche un concorso per scuole secondarie di secondo grado del Friuli-Venezia Giulia. Nel concorso “Raccontare” – attraverso video, immagini, testi – veniva illustrato l’impegno di alcune imprese cooperative del Fvg verso il tema della sostenibilitàUna prestigiosa giuria, composta tra gli altri da Francesco Marangon (presidente), economista agrario, docente di Economia dello sviluppo sostenibile presso il Dipartimento di scienze economiche e statistiche dell’Università di Udine, e da Mariaflavia Cascelli, responsabile dell’Area educazione e sensibilizzazione delle giovani generazioni dell’ASviS, ha selezionato le idee e i progetti di quattro gruppi di studenti tra i 14 partecipanti.

Sono state premiate tre scuole della regione (di Staranzano, Udine e Cervignano del Friuli) nell’ambito del Concorso. Il primo premio è stato assegnato al gruppo del liceo “A. Einstein” di Cervignano, rappresentato dagli studenti Nicola Vernole, Joele Sguassero, Matteo Ranut, Gabriele Puntin e Federico Fabris che hanno realizzato un video sulla cooperativa “D.E.S. Distretto economia solidale – Friul di miec”, un esempio significativo di cooperativa di comunità.