Una notte con Dora, successo per l’anteprima nazionale al Teatro Cilea

87

di Maridì Vicedomini

Grande successo per l’anteprima nazionale di “Una Notte con Dora”, la piece teatrale prodotta da Tunnel Produzioni, andata in scena al Teatro Cilea di Napoli venerdì 2 marzo. Sul palcoscenico i quattro attori protagonisti: Gianni Parisi in doppia veste anche di regista, Mariano Bruno, Anna Capasso, Feliciana Tufano. “Il progetto – ha detto Mariano Bruno, noto volto televisivo del programma Made in Sud – nasce dal desiderio di Nando Mormone e Mario Esposito del Teatro Cilea di farmi recitare in una commedia teatrale; ho accettato volentieri la ‘sfida’ ed ho cominciato a leggere vari soggetti, innamorandomi della penna di Marco Lanzuise, in particolare del suo testo ‘Una notte con Dora’. A tal punto mi sono rivolto a Gianni Parisi volendolo accanto a me in compagnia non solo come co-protagonista ma anche come regista essendo un uomo di spettacolo di grande talento e molta esperienza, ed insieme ci siamo lanciati in quest’avventura ‘non facile’ perché retta sull’interpretazione solo di quattro personaggi che si interfacciano nei due atti, facendoci affiancare dalle attrici Anna Capasso e Feliciana Tufano. Il mio personaggio – ha proseguito Bruno – è una guardia giurata che il giudice Mazzarella chiama in soccorso per difenderlo dagli attacchi di una ragazza molto intraprendente che si è inserita nella sua vita privata, ma io in realtà sono la persona meno adatta a svolgere questo arduo compito ed è da qui che nasce tutta la comicità della commedia”.
Il lavoro si articola agilmente in quattro storie differenti ponendo l’accento sul conflitto tra più generazioni e su una serie di equivoci causati dal puntuale “spionaggio” della vita altri, attraverso ogni tipo di strumento tecnologico. “Ho accettato con vivo entusiasmo di partecipare a questo progetto in doppia veste di regista e di attore – ha detto Gianni Parisi – mi è piaciuto molto il copione che evidenzia un linguaggio moderno ricco di sfaccettature di comicità. Come attore, abbraccio il ruolo di un giudice molto severo e ligio al dovere tale Adolfo Mazzarella, che non ha mai avuto relazioni amorose e ‘subisce’ di buon grado il comportamento strambo di una ragazza ‘allegra’, alias Anna Capasso, che si intrufola nella sua abitazione della quale si innamora perdutamente. Mazzarella è un uomo molto burbero, ma è solo un’apparenza, poiché nasconde un animo profondamente fragile e sensibile”. Molto apprezzate anche le interpretazioni femminili della giovane Feliciana Tufano, vincitrice del Premio Massimo Troisi 2017 e dell’attrice affermata Anna Capasso, che si è così espressa: “Mi sono molto divertita ad interpretare il personaggio di Assunta, ragazza dotata di un bel caratterino che ne combina di tutti i colori, puntualmente redarguita dal giudice Mazzarella, per di più diretta da Gianni Parisi, regista teatrale che stimo tantissimo e con il quale già in passato ho avuto modo di lavorare; anche con Mariano Bruno esiste un grande feeling basato su stima ed amicizia reciproche. Devo ammettere che sto vivendo un periodo partcolarmente felice per la mia carriera – ha proseguito la Capasso -. Sono appena tornata dall’Austria dove ho girato un film per una Tv nazionale molto importante nel quale ho interpretato anche la colonna sonora ed il film ‘Gramigna’ uscito lo scorso 23 novembre che mi vede tra i protagonisti accanto a Biagio Izzo, Teresa Saponangelo, Gianluca Di Gennaro è in concorso al ‘David di Donatello Giovani’”.