Nuove idee nel settore bancario: start up, bando da 62mila euro

77

C’è tempo fino al prossimo 31 ottobre per iscriversi a “iBank Challenge”, l’iniziativa promossa dall’Associazione Bancaria Italiana e realizzata da Abi Lab, il centro di ricerca e innovazione per la banca, con l’obiettivo di promuovere la raccolta e lo sviluppo di nuovi stimoli provenienti da soggetti e persone esterni al settore bancario. In palio ci sono risorse complessive per 62 mila euro con un primo premio di 40mila euro come incentivi startup per nuove idee o proposte di miglioramento del settore bancario.

iBank Challenge
iBank Challenge raccoglie nuove idee applicabili al contesto bancario attualmente non presenti sul mercato italiano, da cui possano derivare miglioramenti significativi nei servizi offerti, nei modelli di gestione operativi o nelle modalità di interazione delle banche con i propri clienti.

Chi può partecipare
Il concorso è rivolto a singole persone fisiche, gruppi di giovani innovatori e micro-imprese che vogliano proporre progetti di innovazione per il settore bancario. Dalla cybersecurity ai pagamenti in mobilità, nessun segmento è escluso dalla call to action.  “Non ci rivolgiamo necessariamente a startup né tantomeno ad aziende già create – spiega Romano Stasi, segretario generale di Abi Lab -. Vogliamo semplicemente offrire una possibilità di confronto e un incentivo economico a chi ha idee in grado di migliorare l’ecosistema bancario”.

Risorse
Al primo premio andranno 40mila euro, mentre al secondo e al terzo classificato verranno assegnati 11mila euro rispettivamente. Per i vincitori sarà, inoltre, possibile, presentare la propria idea innovativa alle banche aderenti durante l’evento “Idee a Confronto”, un’occasione importante che offre la possibilità di realizzare il proprio progetto.

Come partecipare
Per accedere al bando è sufficiente compilare il form on line sul sito dedicato e candidare l’idea innovativa o la proposta di miglioramento.
Dopo la chiusura del bando il Comitato Valutativo, composto da esperti di innovazione, esaminerà le idee ricevute, selezionando tre vincitori. Le idee saranno, inoltre, vagliate da una platea di potenziali investitori rappresentata proprio dalle banche aderenti (Bnl, Banca Popolare di Milano,Intesa San Paolo, Banca Mediolanum,Gruppo Credem, Cedacri e Gruppo ICBI) durante un evento ad hoc denominato “Idee a confronto”, che consentirà di individuare possibili sviluppi di mercato e sinergie per tutti i progetti presentati durante incontri one-to-one.

Le Università in campo
L’evento ha raccolto l’interesse di numerose università italiane come il Politecnico di Milano, quello di Torino, la SDA Bocconi School of Management, l’Università Bocconi, l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, l’Università degli Studi di Napoli Federico II, l’Università degli Studi di Palermo, l’Università degli Studi di Parma, l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, l’Università degli Studi di Trento, l’Università del Salento,  l’Università Luiss Guido Carli.
Scadenza
Le application vanno presentate entro il 31 ottobre 2016 tramite il sito dedicato.

SCARICA IL BANDO

Risorse complessive
62 mila euro
Primo premio
40mila euro
Secondo premio
11mila euro
Terzo premio
11mila euro

Chi può partecipare
Persone fisiche
Gruppi di giovani innovatori
Micro-imprese
Scadenza
31 ottobre 2016