Nuovo Palazzetto dello Sport a Napoli est, dai privati 54 milioni: struttura di respiro internazionale

211
dal sito delle Fs

Un investimento da 54 milioni di euro per realizzare un’arena da 14mila posti a ridosso del Centro direzionale di Napoli, nell’area dell’ex Mercato ortofrutticolo comunale, una struttura “di respiro internazionale” per ospitare il basket e ogni altro evento sportivo indoor. Italstage Srl e la S.S. Napoli Basket Srl hanno ufficialmente protocollato, presso il Comune di Napoli, un project financing ad iniziativa privata per la realizzazione, entro il 2026, di un palazzetto dello sport destinato ad accogliere anche spettacoli, concerti ed eventi culturali. L’area oggetto dell’intervento corrisponde all’insediamento dismesso dell’ex Mercato ortofrutticolo presso il Centro Direzionale di Napoli. Il nuovo palazzetto dello sport e della musica avrà una capienza di oltre 10mila ospiti per gli eventi sportivi, fino ad arrivare a circa 14mila spettatori per eventi legati all’intrattenimento. Il progetto, prodotto da imprese napoletane supportate da un team di professionisti anch’essi partenopei, comprende, tra l’altro, un parco urbano attrezzato di 44mila mq dotato di un centro sportivo. L’investimento, completamente a carico dei proponenti, è di 54 milioni di euro. In armonia con il Green Deal europeo, saranno utilizzate fonti di energia rinnovabili, rendendo il complesso completamente “carbon-neutral” ed autonomo da un punto di vista della produzione energetica.

in foto Vito Grassi

“Il progetto presentato per il Palaeventi da 10-14mila posti è il contributo che la S.S. Napoli Basket S.r.l., insieme a Pasquale Aumenta per la Italstage S.r.l., offre alla città per potersi candidare ai grandi eventi sportivi internazionali. Basket in primis ovviamente, ma anche tennis, pallavolo, futsal, e ogni altro sport possibile a livello indoor”. Lo dichiara Vito Grassi, presidente di Graded Spa e azionista del Napoli Basket insieme al fratello Federico Grassi. “Un contributo reale di progettualità ed investimento – aggiunge – per alzare sempre più l’offerta da un territorio che può puntare ad esser leader nel mondo per attrattività e senso di ospitalità. Un contributo che parte dal basket , si estende agli altri eventi sportivi e si implementerà sempre più in un piano di azioni sociali a beneficio di tutti i quartieri. Un progetto e un contributo concreto da chi ama questo territorio, ci crede e ci investe quotidianamente, si sente parte attiva del cambiamento e dell’ambizione di crescita continua”. Pasquale Aumenta di Italstage spiega: “Vogliamo portare in questo progetto l’esperienza trentennale sviluppata nel settore dell’allestimento di grandi eventi, che ci ha visto lavorare con alcuni dei più grandi artisti ed organizzatori di eventi del mondo. Crediamo che la città di Napoli meriti un posto importante nella programmazione internazionale degli eventi musicali e stimiamo che con il nuovo palazzetto si potranno avere circa un milione di visitatori all’anno, generando un importante indotto economico, diretto e indiretto alla città”.