Obbligo vaccinale, Italia Viva lancia la petizione. Parente e Noja prime firmatarie

75
in foto la parlamentare di Italia Viva Annamaria Parente (Imagoeconomica)

Italia Viva ha lanciato oggi una petizione per l’obbligo vaccinale. Prime firmatarie le parlamentari Annamaria Parente e Lisa Noja. “Il fatto che, ad oggi, ci sia ancora una fetta di popolazione non vaccinata e refrattaria alla vaccinazione -si legge nella petizione- è l’elemento che più ostacola l’uscita dall’emergenza”. “Pertanto, di fronte alla nuova situazione di necessità e urgenza imposta dalla rapidissima propagazione di Omicron, e in concomitanza anche con l’arrivo di nuovi vaccini come Novavax, è venuto il momento di rompere gli indugi, compiendo la decisione più logica e ormai ineludibile: occorre che lo Stato si assuma di fronte ai propri cittadini e cittadine la responsabilità di imporre l’obbligo vaccinale”. “Si tratta di una scelta costituzionalmente conforme e di chiarezza, nonché di rispetto nei confronti della stragrande maggioranza della popolazione italiana che, con disciplina e alto senso civico, da lungo tempo sta adottando tutte le misure di contenimento del virus, tra cui la vaccinazione. Non è più possibile chiedere soltanto a questa parte di Italia di adempiere ai propri doveri, assumendosi ogni responsabilità necessaria per l’uscita dalla pandemia”