Obesità, la Campania si conferma maglia nera

62

La Campania si conferma maglia nera in tema di obesità. Questo il risultato del dossier del Centro per il trattamento integrato dell’obesità che sarà illustrato domani nell’ospedale Pineta Grande di Castel Volturno (Caserta). “La Campania – spiega Cristiano Giardiello direttore del Centro – è tra le regioni peggiori sotto tutti i punti di vista, non solo per il fatto che moltissimi cittadini sono sovrappeso o addirittura obesi, ma anche per il modo in cui questa emergenza viene gestita”. Secondo i dati forniti, in Campania i pazienti che vogliono sottoporsi a interventi con cui contrastare l’obesità arrivano ad aspettare “anche un anno”, motivo che spinge i campani ad andare fuori regione e, in particolare, in Lombardia. Altro ‘neo’ indicato da Giardiello sono i tetti di spesa “elemento che limita di molto il numero di interventi che ciascuna struttura privata può erogare in convenzione con il sistema sanitario”. “Sono più di mille – spiega il direttore del Centro – gli interventi di chirurgia bariatrica eseguiti, conseguenza di una domanda crescente di tutti i tipi di trattamento per i pazienti obesi che giungono da tutto il Centro-Sud”. Nel corso della giornata ci sarà anche un Open Day, allestito presso il nuovo Obesity Center Pineta Grande, una struttura dedicata al trattamento ambulatoriale dell’obesità. Qui i cittadini potranno usufruire di una visita gratuita con i dietisti del team che procederanno alla rilevazione dei parametri antropometrici e illustreranno i possibili percorsi terapeutici.