Occupazione: il pilota si conferma tra le professioni più ambite

127

Frequentare una scuola di volo con l’intento di ottenere la licenza di pilota di aeromobile è il sogno di molti, ma può essere considerato anche un ottimo investimento per il proprio futuro. Infatti, la professione del pilota aeronautico è oggi una delle più richieste dal mercato del lavoro, e molto probabilmente lo sarà ancora di più in prossimo futuro.

Infatti, se attualmente a causa dell’emergenza sanitaria per viaggiare occorre sottostare ancora a diverse limitazioni, in fase di piena ripresa si assisterà indubbiamente ad un notevole incremento del settore, arrivando molto probabilmente al punto di non poter soddisfare la domanda, proprio a causa della mancanza di professionisti del volo. Senza dimenticare, ovviamente, il fascino stesso di questa attività, che induce molte persone ad ottenere il brevetto di pilota privato, con il quale è possibile condurre un aereo semplicemente per puro piacere personale e per passione.

Indipendentemente dal tipo di licenza che si desideri ottenere, per diventare pilota è indispensabile seguire uno specifico percorso formativo, affidandosi a una scuola di volo di riferimento del settore, come per esempio Urbe Aero, che propone una serie di corsi di addestramento che consentono ad ognuno di acquisire tutte le conoscenze pratiche e teoriche necessarie per diventare pilota.

Percorsi formativi per volare con professionalità e sicurezza

Uno degli obiettivi di urbe aero è quello di formare piloti che siano in grado non solo di eseguire manovre perfette, ma anche di dimostrare concentrazione e self control anche nelle situazioni più complicate.

Sia per i voli di linea che per gli aerei privati che comunque prevedano la presenza di alcuni passeggeri, il pilota rappresenta sempre una figura di riferimento, una persona che deve infondere sempre sicurezza e tranquillità, soprattutto quando si verificano momenti di tensione o addirittura di probabile pericolo.

L’obiettivo dei corsi specifici proposti da Urbe Aereo è proprio quella di preparare i piloti già in possesso di regolare licenza, ad affrontare con determinazione e consapevolezza gli eventi più complicati e gli imprevisti.

Volare solo per passione: cos’è la licenza di pilota privato

Imparare a pilotare un aereo significa soddisfare prima di tutto un proprio desiderio e, allo stesso tempo, possedere una base formativa che può essere facilmente trasformata in una professione. Il percorso per ottenere la licenza di pilota privato si rivolge a chiunque abbia compiuto i 17 anni e sia in possesso di regolare certificazione medica.

Questo corso prevede sia una parte di teoria, per apprendere le basi teoriche del volo e una serie di nozioni tecniche e scientifiche, sia una serie di ore di volo vero e proprio, in parte con istruttore a bordo e in parte a terra. La licenza di pilota privato permette di trasportare anche passeggeri ma, ovviamente, senza un fine commerciale.

Formazione con aeromobili e con simulatori di volo

Gli allievi di Urbe Aereo, oltre alle ore di pratica che ogni corso prevede, hanno la possibilità di utilizzare un sofisticato simulatore di volo che consente di vivere l’esperienza di pilotaggio di un Boeing 737, uno degli aeromobili commerciali più diffusi.

Grazie al simulatore di volo, i corsisti saranno in grado di progredire nell’apprendimento, di affrontare ulteriori prove per ottenere la licenza di pilota di linea, e di prendere confidenza con un velivolo molto più pesante di un aeromobile privato. L’utilizzo del simulatore è infatti finalizzato ad intraprendere la carriera professionale del pilota aeronautico.

In ogni caso, sia per chi desideri fare del volo la propria professione, sia per chi è orientato verso il volo sportivo e amatoriale, si tratta di un’attività estremamente affascinante, e frequentare un corso di formazione professionale e garantito è da considerarsi la soluzione migliore per raggiungere i propri obiettivi.