‘Oceani di plastica e ghiaccio’, focus a Milano-Bicocca

36

Roma, 27 mar. – (AdnKronos) – Un’emergenza per l’ambiente e per la salute. Una sfida per il futuro del Pianeta. L’inquinamento del mare causato dalla plastica è il focus del convegno di giovedì 29 marzo, all’Università di Milano-Bicocca: “Oceani di plastica e di ghiaccio. Un viaggio attraverso racconti e proposte per salvare il mare”.

Scienziati, giuristi, sportivi e giornalisti affronteranno sotto diversi punti di vista i risvolti e le novità sul fenomeno che sta conquistando in maniera crescente l’attenzione pubblica. Tra gli ospiti della giornata anche Giovanni Soldini, reduce da tredicimila miglia di navigazione nel record di velocità lungo la Rotta del tè, da Hong Kong a Londra.

L’evento, che celebra i vent’anni di ricerca scientifica marina di Milano-Bicocca, si svolgerà in due sessioni. Nel corso della mattinata, il problema della plastica sarà affrontato attraverso esperienze di navigazione oceanica, ricerche negli habitat abissali, proposte legislative per mitigare l’impatto del fenomeno ed esempi di comunicazione verso il grande pubblico nell’ambito della sensibilizzazione ambientale.

La sessione pomeridiana sarà dedicata al Mar Glaciale Artico e agli aspetti di tutela ambientale: si percorrerà un viaggio nella regione artica attraverso i racconti di antiche e nuove rivendicazioni, sfide ambientali e spedizioni, con uno sguardo che si spinge fino alle nuove opportunità di ricerca scientifica aperte dal programma “High North” dell’Istituto Idrografico della Marina.

Durante la pausa tra le due sessioni, nella Galleria dell’Aula magna, sarà possibile visitare la mostra “Artico – Viaggio interattivo al Polo Nord”, ideata e realizzata dal Cnr (Consiglio Nazionale delle Ricerche) e i quattro laboratori interattivi “Oceano”, “Ghiacci”, “Atmosfera” ed “Educazione”, allestiti da docenti di Milano-Bicocca.

La partecipazione all’incontro è riconosciuta dall’Ordine nazionale dei Giornalisti con l’attribuzione di sette crediti formativi. L’appuntamento è organizzato dal dipartimento di Scienze dell’Ambiente e della Terra e dal Dipartimento di Giurisprudenza (School of Law) dell’Università di Milano-Bicocca in collaborazione con l’Istituto Idrografico della Marina.