Olio: Barbera, in Sicilia fioritura già in corso promessa di produzione

26

Palermo, 15 mag. (Labitalia) – “Abbiamo già dei piccoli segnali sui quali possiamo sbilanciarci. La fioritura delle piante, infatti, già è in corso. E la fioritura è una promessa di produzione: quando ci sono i fiori, possibilmente ci saranno anche i frutti. E questa fioritura devo dire che è notevolmente promettente. E’ chiaro che da qui a ottobre-novembre possono evolvere tanti fattori, e quindi è ancora presto per poter dare dei dati veri e propri, però fino ad adesso possiamo dire che le aspettative sono positive, almeno per quanto riguarda la Sicilia”. Così Manfredi Barbera, amministratore unico di Premiati Oleifici Barbera, parla, con Labitalia, delle previsioni sul prossimo raccolto dell’olio.

“Poi, c’è anche – aggiunge – un altro fatto: quando in questo periodo si vede la campagna verde, vuol dire che c’è stata la pioggia e quando c’è la pioggia possiamo essere fiduciosi sulla produzione”.

Ottime le previsioni, per l’olio siciliano, anche sul fronte del mercato. “In questo momento, l’olio siciliano è come un razzo decollato – sottolinea Barbera – che sale sempre di più. Finalmente, sono stati messi da parte vecchi tabù e pregiudizi sul nostro prodotto, che è sempre stato, resta e sarà uno dei migliori al mondo. Quindi, le prospettive sono veramente buone. Tra l’altro, tanti piccoli produttori stanno cercando formule di aggregazione, e questo è anche quello che sta facendo Premiati Oleifici Barbera attraverso il Cofiol, il Consorzio della filiera olivicola di cui è stato promotore e di cui è anche un po’ il locomotore, perché se c’è una scommessa che dobbiamo vincere in Sicilia è quella di imparare a fare aggregazione”.