Oltre 4000 bambini al Pareo Park per la Giornata Universale dell’Infanzia Unicef

179

“Insieme a gonfie vele in un mare di giustizia” è stato il tema della XXVIII Giornata Universale dell’Infanzia, promossa dall’Unicef, celebrata il 20 novembre al Pareo Park di Giugliano. La Staffetta dei diritti, novità di quest’anno, ideata da Margherita Dini Ciacci, presidente Unicef Campania con Francesco Langella, coordinatore del laboratorio “Città delle bambine e dei bambini”, è partita con la Fiaccola della Pace il 18 ottobre da San Giorgio a Cremano e si è conclusa alla Giornata del 20 novembre con l’accensione del Cero della Pace, dopo aver toccato dieci scuole, varie Municipalità e Comuni dell’area Metropolitana di Napoli.
Hanno presentato la Giornata i giornalisti Maresa Galli, addetto stampa di Unicef Campania ed Ettore Nardi, segretario regionale Unicef, affiancati da Peppe Romano e dalla speciale madrina Marika Ferrarelli, protagonista della prima edizione del reality show “Il Collegio” in onda su Rai2.
Ad accogliere gli oltre 4000 studenti delle scuole della Campania, i rappresentanti di associazioni, enti e istituzioni locali e nazionali. Tra loro:Chiara Ricci e Graziella Braghetta di Unicef Italia; Emilia Narciso, presidente Unicef di Caserta; Amalia Benevento, presidente Unicef di Benevento; i sindaci di Giugliano Antonio Poziello, di San Giorgio a Cremano Giorgio Zinno e di Liveri Raffaele Coppola; il consigliere regionale Loredana Raia; i presidenti della V e VIII municipalità Paolo De Luca e Apostolos Paipais; i giovani membri del consiglio municipale junior della V Municipalità; Nicola Caprio, presidente del Centro Servizi per il Volontariato di Napoli; i magistrati Catello Maresca, che ha presentato un prezioso video ai giovani e Nicola Graziano, la Console del Venezuela Amarilis Gutiérrez Graffe; Pasquale Caputo, referente del Coordinamento Operativo Protezione Civile della Campania;i volontari del Servizio Civile Nazionale e di Younicef Napoli; Anna Capasso, cantante e attrice amica dell’Unicef Campania. Messaggi anche dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che ha idealmente condiviso il valore dell’evento, dallo scrittore Maurizio de Giovanni, che ha ricordato la firma della Convenzione Internazionale dell’Infanzia, “momento importantissimo poiché ogni civiltà si può valutare da quanto fa per i più piccoli” e dall’assessore alla Cultura del Comune di Napoli, Nino Daniele, “vicino con il cuore a Unicef”.
La Giornata, sapientemente organizzata da Francesco Langella e Rosa Praticò presidente dell’Officina delle Idee, ha ricevuto i patrocini del Comune di Napoli, della Regione Campania, dei Consoli Generali di Francia e Spagna, dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, del CONI, dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, del Corecom regionale con il presidente Domenico Falco, del Dipartimento di Architettura dell’Ateneo partenopeo e dell’associazione “Mai più violenza infinita” di Virginia Ciaravolo.
Inoltre, durante la giornata è stato illustrato il quarto protocollo d’intesa rivolto agli studenti e alle scuole della Campania siglato tra Unicef e l’Ufficio Scolastico Regionale, presieduto da Luisa Franzese.
Il Presidente dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, Massimiliano Marotta ha sottolineato il valore dell’iniziativa volta a “promuovere e sostenere la missione essenziale per il futuro del pianeta; i bambini, gli adolescenti, sono la vera ricchezza delle nazioni, la speranza dell’umanità, senza la quale l’umanità non sarebbe più se stessa, ma un’altra cosa: senza più anima, senza più vita; solo rabbia e disperazione”.
“L’Unicef Italia è impegnata a creare la Comunità Amica dei Bambini, nella quale tutti devono essere inclusi se si vuole davvero costruire la Pace – afferma Dini Ciacci – mentre noi aiutiamo i nostri giovani a crescere, milioni di innocenti continuano a morire per gli egoismi e le ingiustizie di governi, popoli e cittadini. Urge svegliarsi se vogliamo che il mondo abbia ancora un futuro. Oggi siamo tutti mobilitati per i bambini dell’Iran”.
Al Pareo Park, mentre si esibiva la Fanfara dei Bersaglieri, è stato acceso il braciere della pace consegnando l’ultimo pezzo del puzzle creato dal liceo “Don Milani” di San Giovanni a Teduccio al presidente del Pareo Park Vincenzo Schiavo che afferma: “Con l’Unicef il Pareo Park prosegue un cammino rivolto all’attenzione sociale. Il nostro mega impianto ancora una volta conferma la volontà inequivocabile di non essere esclusivamente luogo di divertimento e di evasione ma anche e soprattutto luogo di cultura dell’accoglienza, luogo di solidarietà e luogo di amore per il prossimo”.