**Omofobia: Adinolfi ‘cacciato’ da Clubhouse denuncia, ‘prove generali di bavaglio ddl Zan’**

11

Roma, 16 apr. (Adnkronos) – “Lo dico chiaro: ci troviamo alla prova generale di bavaglio dell’utilizzo del ddl Zan. Si sono organizzati per escludermi ed impedirmi di parlare a causa di ‘hateful speech’ (discorsi d’odio, ndr), in un social dove non solo non ho mai rivolto un solo insulto a nessuno, ma li ho sempre e solo subiti, e chiunque può testimoniarlo”. E’ lo sfogo all’Adnkronos di Mario Adinolfi, che denuncia oggi di essere stato ‘cacciato’ dal social network Clubhouse per le opinioni espresse sul ddl Zan contro l’omotransfobia. “Non solo: dopo averli subiti – scandisce il leader del Popolo della Famiglia- ho ricevuto moltissime segnalazioni, e queste segnalazioni hanno fatto scattare l’algoritmo che ha portato all’espulsione”.