Oncologia, all’Ospedale Monaldi nasce l'”Angolo del tempo”

165

Inaugurata questa mattina la sala d’aspetto “L’angolo del tempo” all’interno della Uoc Oncologia dell’Azienda ospedaliera dei Colli – Ospedale V. Monaldi diretta dal dottor Vincenzo Montesarchio, un luogo dove i pazienti potranno attendere il momento della loro visita in uno spazio confortevole e accogliente. L’iniziativa è stata promossa da Aistom – Associazione Italiana Stomizzati e realizzata con il contributo incondizionato di Roche, trovando il pieno sostegno della direzione strategica dell’Ospedale, che con questo progetto ha voluto sottolineare il proprio impegno nel percorso di umanizzazione delle cure che si affianca all’impegno nel garantire un’eccellenza medico-scientifica, che va dall’accuratezza diagnostico-terapeutica, alla relazione medico-paziente e ancora di piu’ alla relazione paziente-struttura. “La maggior parte delle sale d’attesa dei centri oncologici sono poco confortevoli e non incidono positivamente sullo stato d’animo del paziente, accrescendo preoccupazioni e senso di incertezza – dice Francesco Diomede, Segretario nazionale di Aistom ed ex paziente oncologico -. Troppo spesso pazienti e familiari sostano per lungo tempo in aree anguste, inospitali, senza servizi. Trovare al contrario in una sala d’aspetto un ambiente sereno rende piu’ confortevole e rilassante il periodo delicatissimo che precede i trattamenti, andando ad incidere anche sulla risposta alle cure”. Il progetto di allestimento e riqualificazione degli spazi e’ stato concepito per valorizzare le strutture esistenti. La struttura flessibile del concept architettonico è basata su elementi modulari flessibili e replicabili. I colori bianco, tortora, rosso, si alternano come i colori della terra ed evocano positivita’ interiore e sensazione di benessere. Il comfort passa attraverso la scelta di sedute comode, spazi dedicati alla lettura e alla conversazione.