Oncologia, asse Pascale-Asl Napoli 2: team multidisciplinare per le donne con cancro seno

55

Siglato un accordo tra l’Istituto nazionale tumori Fondazione Pascale e l’Asl Napoli 3 Sud: sarà un team multidisciplinare a guidare le ammalate di tumore al seno dalle prime fasi del percorso terapeutico e sarà sempre il team a indirizzare le malate oncologiche nei centri più vicini. L’accordo, si legge in una nota dell’Istituto Pascale, è stato sottoscritto dai direttori generali dell’Asl Napoli 3 Sud, Antonietta Costantini e dell’Istituto Nazionale dei Tumori Fondazione Pascale di Napoli, Attilio Bianchi ed ha come obiettivo la definizione e la gestione dell’intero percorso diagnostico terapeutico assistenziale (Pdta) delle pazienti affetti da tumore della mammella. Referenti del progetto: Mario Fusco, responsabile del registro tumori Asl Napoli 3 Sud e Michelino De Laurentiis, direttore della Senologia del Pascale. “E’ un altro tassello della Rete Oncologica che si va formando – dice il direttore del Pascale, Attilio Bianchi – La parola d’ordine è: presa in carico. L’integrazione con i territori rappresenta la sfida decisiva per intervenire sulla mobilità passiva, perché in Campania sono presenti risorse ed eccellenze che, organizzate in rete, possono garantire risposte assistenziali di livello”. Nel corso dei prossimi tre mesi saranno definiti operativamente tutti gli step diagnostici ed assistenziali per l’attuazione del protocollo. Tra questi l’individuazione del case-manager che assumerà la funzione di interfaccia tra le pazienti e il team multidisciplinare che comprende oncologo medico, chirurgo, radioterapista. “Un’importante novità che voglio sottolineare dopo l’esperienza positiva del Pdta colon-retto – dice Antonietta Costantini direttore generale Asl Napoli 3 Sud – è la possibilità, per le nostre pazienti, di effettuare agoaspirati e biopsie mammarie per la diagnosi citologica che precede eventuali interventi chirurgici, vicino alla loro residenza presso tre centri distribuiti in maniera baricentrica sul territorio aziendale”.