Open Innovation, l’assessore Fascione: Sosteniamo le Pmi

32
In foto Valeria Fascione

“L’obiettivo è fare un ulteriore passo avanti verso la sburocratizzazione e semplificare la vita alle imprese”. Lo ha detto Valeria Fascione, assessore con delega alle start up della Campania a margine della conferenza stampa, di questa mattina a palazzo Santa Lucia, sull’informatizzazione e la sburocratizzazione. “L’altra sfida per noi fondamentale è quella di portare l’innovazione all’interno degli enti pubblici – ha spiegato – quindi la piattaforma di ‘openinnovation’ consente un accesso facilitato all’innovazione, un matching tra domanda e offerta di innovazione, e il Mepar, che è il mercato regionale per la P.a. che è invece un luogo dove si facilitano gli acquisti tradizionali però con un metodo innovativo. Da dicembre è già on-line il sito per la consultazione, chiunque può iscriversi e creare gruppi di lavoro comune, a marzo ci sarà l’accesso definitivo e lanciare le sfide. La piattaforma – ha aggiunto Fascione – consentirà alle grandi e medie imprese di lanciare delle sfide, fanno richieste di innovazione, di mercato, a quelle richieste rispondono le piccole imprese, le startup o singoli innovatori, proponendo delle soluzioni, quel punto si crea il matching tra la domanda e l’offerta e la grande azienda o chi ha lanciato la sfida, può scegliere tra le soluzioni proposte. Infine si avvia direttamente il contatto. È un processo molto veloce e semplice. Le risorse a disposizione sono di 5 milioni di euro e saranno a disposizione per le gare destinate ai soggetti che accompagneranno i matching – ha terminato – Questa campana è l’unica piattaforma in Italia che lavora così, rispetto alle altre per esempio noi coinvolgiamo anche la parte pubblica compresi i comuni”.