Opensource: con De Maio la musica diventa social

36
Qualche settimana fa il cantautore e avvocato Mimì De Maio aveva promesso di formare dei gruppi d’ascolto per sondare le prime reazioni al nuovo lavoro discografico TUTTINSIEME, in uscita

Qualche settimana fa il cantautore e avvocato Mimì De Maio aveva promesso di formare dei gruppi d’ascolto per sondare le prime reazioni al nuovo lavoro discografico TUTTINSIEME, in uscita per Egea Music, che presenterà il 29 maggio alla Feltrinelli di Napoli alle 18.00. E come accade di solito in rete, da un’idea si è passato a un’altra, si è deciso così di girare il primo video con l’intero gruppo d’ascolto. Brano che si chiama, per l’appunto, “Non ascoltare uno come me”. E’ accaduto ieri alla Run Comunicazione di Alessandro e Andrea Cannavale, dove si sono ritrovati 15 tra giovani artisti, avvocati, medici e studenti che avevano aderito alla chiamata (nella foto di Renato Monarca). Ogni componente del gruppo, coordinato dal collettivo RadioGirotondo, ha raccontato attraverso la propria interpretazione una sfumatura del brano. Un brano che vuole essere un elogio alle diversità, all’amore come unica “tendenza che non passa mai di moda”, al recuperare la voglia di sognare. Un insieme di suggestioni che lasciano all’ascoltatore ampio margine per immaginare il proprio significato. Il progetto uscirà in 4 paesi (Italia, Capo Verde, Brasile e Usa) e in 240 paesi attraverso distribuzione digitale e segna il ritorno a un album di inediti dell’eclettico cantautore e avvocato Mimì De Maio a distanza di 4 anni dal precedente. Hanno partecipato al video: Tommaso Primo, Roberto Ormanni, Chiara Calabrese, Fabiana Faliti, Luigi Graziano, Vincenzo De Lucia,Valeria Vitiello, Fabiana Montella, Daniela Persico, Antonio Faliti, Paola Meola, Luigi Claudio, Ramona Russo, Massimo Liguori e Renato Monarca.