Ospedale Cardarelli, ancora malati in barella: esposto alla Procura da parte del Codacons

71
 
“Pazienti stipati nei corridoi per mancanza di posti letto nell’ospedale Cardarelli”: l’associazione di consumatori Codacons, attraverso un comunicato, annuncia di avere consegnato alla Procura della Repubblica di Napoli un esposto sulle “condizioni di degenza intollerabili dei pazienti ricoverati” nell’ospedale napoletano. Il tutto scaturisce, fa sapere ancora Codacons, da una segnalazione – con foto allegate – dalla quale “emergerebbe una gravissima condizione di abbandono e di disagio vissuta dai pazienti, stipati e assemblati come in un carro bestiame nei corridoi tanto nei reparti di medicina che di urologia del nosocomio”. 
“Con l’enorme flusso di pazienti che giungono nel nostro ospedale possono esserci momentanee congestioni nei reparti – replica il direttore di presidio del Cardarelli Franco Paradiso – ma con le procedure che stiamo adottando, con il bed management, in tempi brevi riusciamo a trovare una idonea sistemazione per l’ammalato. 
Molto probabilmente – continua Paradiso – la segnalazione giunta al Codacons fotografa una criticità momentanea a cui sicuramente siamo riusciti a rispondere in un accettabile lasso di tempo”. Con l’esposto, l’associazione di consumatori chiede alla Procura di Napoli di “accertare le responsabilità di ciò che sta accadendo all’ospedale Cardarelli, verificando in primis il ruolo delle istituzioni, dal Ministero della salute alla Regione Campania, e della stessa struttura ospedaliera”.