Ospedale del Mare, domani stop all’energia: attivata l’Unità di Crisi

35

“Enel Distribuzione spa ha comunicato ieri la necessità di intervenire per la sostituzione dell’intero quadro MT nella propria cabina di consegna energia a 20.000 V (cabina chiamata ‘Ospedale del Mare’) e, di conseguenza, l’esigenza di interrompere l’erogazione di energia elettrica all’intero presidio ospedaliero per circa sei ore (dalle 5:30 alle 12:00 di domenica 17 novembre)”. È quanto si afferma in un comunicato della Asl Napoli 1. “Nel pomeriggio di ieri la direzione generale dell’ASL Napoli 1 Centro ha ufficialmente insediato l’Unità di Crisi presieduta dal responsabile tecnico Alfonso Sabatino – è scritto ancora – Per garantire la continuità clinico-assistenziale è stata pianificata l’erogazione straordinaria di energia elettrica con l’entrata in funzione degli otto gruppi elettrogeni dell’Ospedale del Mare e dei gruppi di continuità che supporteranno il Pronto Soccorso, le aree critiche, il blocco operatorio e la rianimazione oltre ai servizi diagostici, di degenza e di impianti elevatori dedicati al trasporto dei pazienti”. “Eventi come questi devono essere presi in seria considerazione, le nostre donne e i nostri uomini sono sempre pronti a pianificare e programmare quanto necessario per garantire ‘in campo’ efficaci ed efficienti attività clinico-assistenziali” afferma Ciro Verdoliva, direttore generale della Asl Napoli 1 Centro.