Ospedale San Giovanni Bosco, scatta la disinfestazione

28
 
“Dopo le denunce dei giorni scorsi, stanno arrivando i risultati nel San Giovanni Bosco di Napoli dove, dopo l’installazione delle zanzariere e la riparazione dell’aria condizionata, stanotte c’è stata la prima delle disinfestazioni programmate per eliminare la presenza di zanzare, scarafaggi e altri insetti che avevano letteralmente invaso l’area del pronto soccorso che è rimasto accessibile solo ai codici rosso nelle ore in cui c’è stata la disinfestazione”.
Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione sanità, che aveva denunciato la presenza di insetti nel pronto soccorso e aveva poi incontrato i vertici dell’ospedale e dell’Asl per chiedere interventi immediati sui quali sta vigilando come dimostra la presenza questa notte durante la disinfestazione “resa più complicata per la presenza di auto parcheggiate in modo selvaggio a ridosso dell’ospedale”.
“Nel San Giovanni Bosco le cose stanno quindi migliorando e anche in altri ospedali si cominciano a vedere cambiamenti in positivo, come dimostra anche il caso del Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli a favore del quale mi sono arrivate diverse segnalazioni positive” ha concluso Borrelli per il quale “disservizi e disagi che ci cono in alcuni ospedali non devono far dimenticare le grandi eccellenze che abbiamo nella sanità campana e proprio per permettergli di lavorare al meglio è doveroso eliminare del tutto le mele marce tra i dipendenti e rendere il più possibili funzionali e ottimali le strutture e gli strumenti che hanno a disposizione”.