Padroni indisciplinati e amministrazione obnubilata

49

Da qualche giorno, la notizia corre veloce: il dna dei nostri cani dovrà essere registrato per smascherare i padroni incivili, che non si preoccupano di raccogliere gli escrementi dei Da qualche giorno, la notizia corre veloce: il dna dei nostri cani dovrà essere registrato per smascherare i padroni incivili, che non si preoccupano di raccogliere gli escrementi dei propri cani. Chi propone il progetto è lo stesso consiglio comunale di una città con un bilancio in rosso da anni e che ha quasi rischiato, e probabilmente rischia ancora, di distruggere quanto per Napoli è motivo di fierezza. La soluzione ai problemi, quella giusta, non può essere sempre nascosta, non si può far finta di non vederla. L’ambizione e l’azzardo, pur essendo componenti fondamentali delle decisioni umane, non possono oscurare completamente il lume della ragione. Per accontentare i cittadini, che, obbiettivamente, si lamentano di continuo per la sporcizia che domina indisturbata nelle strade, sarebbero bastati provvedimenti più semplici e normali. Controllare il territorio, ad esempio, con vigili urbani, che potrebbero multare i padroni più indisciplinati. Quegli stessi vigili che il comune di Napoli paga, ma che non si vedono mai, quegli stessi vigili che se fossero costretti a fare il proprio dovere contribuirebbero a far svanire i fenomeni per cui questa città sta diventando “terra di nessuno”.   Gabriella Vivarelli von Lobstein