Pakistan: kamikaze fa strage a Lahore tra cristiani che celebrano Pasqua, almeno 56 morti, maggior parte donne e bambini

59

Sale ad almeno 56 morti, tra cui 45 cristiani, il bilancio della strage di Lahore, in Pakistan. La maggior parte delle vittime sono donne e bambini che stavano celebrando la Pasqua in un popolare parco della città. Lo riferisce all’ANSA una ong che si occupa di diritti delle minoranze religiose. I feriti cristiani sono 125 su un totale di circa 200.

Tra le vittime dell’attacco di oggi in un parco di Lahore, nel Pakistan centrale, ci sono almeno 36 cristiani su un totale di una cinquantina di morti. Lo riferisce all’ANSA Xavier P. William, responsabile dell’ong Life for All che si occupa di proteggere i diritti delle minoranze. Altri 70 cristiani sono rimasti feriti nell’esplosione.

E’ di almeno 53 morti il primo bilancio di un attentato a Lahore, in Pakistan. Un kamikaze si sarebbe fatto esplodere – secondo la tv Dawn News – nell’Iqbal Park che si trova nella città a nordest del Paese, gremito di gente. I feriti sarebbero oltre 100 secondo la polizia. Il commissario di Iqbal Town, Muhammad Iqbal, ha detto che secondo i primi indizi si è trattato di un attacco suicida. Il parco era affollato di famiglie quando è avvenuta l’esplosione. Alcuni testimoni hanno descritto la scena come una carneficina, con sangue e resti umani sparsi sull’erba.
   

Sale ad almeno 56 morti, tra cui 45 cristiani, il bilancio della strage di Lahore, in Pakistan. La maggior parte delle vittime sono donne e bambini che stavano celebrando la Pasqua in un popolare parco della città. Lo riferisce all’ANSA una ong che si occupa di diritti delle minoranze religiose. I feriti cristiani sono 125 su un totale di circa 200.

Tra le vittime dell’attacco di oggi in un parco di Lahore, nel Pakistan centrale, ci sono almeno 36 cristiani su un totale di una cinquantina di morti. Lo riferisce all’ANSA Xavier P. William, responsabile dell’ong Life for All che si occupa di proteggere i diritti delle minoranze. Altri 70 cristiani sono rimasti feriti nell’esplosione.

E’ di almeno 53 morti il primo bilancio di un attentato a Lahore, in Pakistan. Un kamikaze si sarebbe fatto esplodere – secondo la tv Dawn News – nell’Iqbal Park che si trova nella città a nordest del Paese, gremito di gente. I feriti sarebbero oltre 100 secondo la polizia. Il commissario di Iqbal Town, Muhammad Iqbal, ha detto che secondo i primi indizi si è trattato di un attacco suicida. Il parco era affollato di famiglie quando è avvenuta l’esplosione. Alcuni testimoni hanno descritto la scena come una carneficina, con sangue e resti umani sparsi sull’erba.