Da Palazzo Pignatelli a Villa Schella: 400 dimore storiche aperte al pubblico il 27 maggio

64

Dal palazzo Pignatelli di Monteleone a Napoli, teatro di numerosi incontri mondani ai quali partecipo’ anche Casanova, a Villa Attems a Lucinico, nella cui barchessa si terrà un concerto d’arpa jazz. Dal Castello di Roncade a Treviso dove protagonisti saranno i vini alle tante dimore della Capitale (Palazzo Grazioli, Lante, Ruspoli solo per citarne alcuni). E poi Villa Schella a Ovada con le piante secolari del parco ottocentesco, Palazzo Leopardi con la visita al giardino, dove il Cellini fuse il celebre Perseo e tante altre meraviglie. Domenica 27 maggio con la Giornata Nazionale dell’Associazione Dimore Storiche Italiane porte aperte in 400 tra residenze d’epoca, castelli, ville, casali, cortili e giardini in tutt’Italia. L’elenco completo regione per regione si trova su www.adsi.it. Nell’anno in cui l’Europa celebra la sua tradizione culturale istituendo l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, la European Historic Houses Association, a cui A.D.S.I. aderisce, ha raccolto l’invito a celebrare la tradizione e cultura europea, di cui le dimore storiche sono parte rilevante, con una serie di iniziative proposte da tutte le organizzazioni europee nella Private Heritage Week, che si svolgerà tra il 24 e il 27 maggio. In Italia la Settimana culminera’ con la Giornata Nazionale di domenica con l’appuntamento annuale in cui i proprietari delle dimore storiche soggette a vincolo aprono le porte ai visitatori, offrendo loro la possibilita’ di immergersi nell’atmosfera unica e affascinante delle residenze d’epoca, custodi tangibili di saperi, manufatti e tradizioni. Come ogni anno sono previste iniziative locali dedicate ai visitatori di tutte le eta’ – eventi enogastronomici, spettacoli, mostre, concorsi fotografici – che quest’anno avranno l’obiettivo di valorizzare storia e tradizioni regionali che sono espressione del nostro comune patrimonio culturale europeo.