Palermo: frode fiscale, Gdf arresta rappresentante legale società cooperativa (2)

20

(Adnkronos) – Come accertato dagli investigatori della Guardia di Finanza, la società, era utilizzata come “cartiera” per “l’emissione delle fatture, non disponendo né di personale dipendente né di mezzi di trasporto”.l volume delle fatture emesse per gli anni dal 2014 al 2018 ammonta a complessivi 2.612.175,90 euro. Pindemonte, originario del Lazio ma trapiantato da tempo a Carini, è già gravato da precedenti penali per reati di criminalità di tipo economico, annoverando sia delitti contro il patrimonio sia reati fiscali che hanno comportato, tra le altre cose, l’applicazione di pene accessorie quali l’incapacità di contrattare con la pubblica amministrazione, l’interdizione dalle funzioni di rappresentanza e assistenza in materia tributaria e l’interdizione da uffici direttivi di persone giuridiche e società; ciò malgrado è rimasto l’amministratore della Team service soc. coop., stampando fatture per operazioni inesistenti dietro lo schermo della predetta società cooperativa, al fine di agevolare altre imprese nell’elusione degli obblighi impositivi”.