Palermo: tradito dalla sua impronta, Polizia arresta un giovanissimo rapinatore

28

Palermo, 26 mag. (Adnkronos) – Giovanissimi, ma già rapinatori in carriera, hanno commesso un errore che gli è stato fatale e che ha consentito agli investigatori della sezione “Antirapina” della Squadra Mobile, di Palermo, unitamente ai colleghi del Commissariato di P.S. “Zisa-Borgo Nuovo”, al termine di un’articolata attività investigativa, di dare congiuntamente esecuzione ad un provvedimento di custodia cautelare in carcere nei confronti di Salvatore Di Stefano, 20enne residente nel popolare quartiere della Noce. “Grazie a scrupolosi approfondimenti investigativi, è stato possibile contestare al malvivente due diverse rapine, compiute a distanza di pochi mesi, di cui una portata a termine e l’altra fallita per il tempestivo intervento degli agenti di Polizia”, dicono dalla Questura. Il giovane è stato tradito dalla sua stessa impronta.