Panorami d’Italia, Mattarella (Mcc): Il nostro lavoro importante per le imprese del Mezzogiorno

58
in foto Bernardo Mattarella

“L’esistenza stessa di Mediocredito Centrale testimonia che il problema dell’accesso al credito delle piccole e medie imprese italiane c’è, soprattutto sul Mezzogiorno. Ma la soluzione esiste e Mcc è parte di questa soluzione”. Così Bernardo Mattarella, l’amministratore delegato di Mediocredito Centrale, interviene nel corso del dibattito organizzato a Napoli da Panorama d’Italia. E spiega: “Mcc è un braccio del governo ma non il sostituto del sistema bancario. È piuttosto uno strumento a servizio degli intermediari per condividere i rischi e rendere l’accesso al credito più semplice, sia attraverso finanziamenti diretti sia attraverso il Fondo di Garanzia per le Pmi. Attualmente Mcc ha crediti diretti alle imprese per circa 1,5 mld di euro, mentre il Fondo di Garanzia, dalla sua nascita, ha assistito circa 120 mld di euro di finanziamenti bancari”.
“Per consentirci di adempiere al meglio la nostra funzione è però necessario che le imprese ci aiutino. Purtroppo, nel Sud, la trasparenza è spesso una qualità accessoria, a volte manca del tutto. Eppure è indispensabile, soprattutto davanti ai nuovi strumenti che si stanno mettendo in campo: Invitalia Venture è pronta a lanciare il Fondo di Private Equity di 150 mln di euro per le imprese del Sud. Per accedervi il principio della trasparenza è imprescindibile”.
Bernardo Mattarella ha inoltre spiegato: “Nel piano industriale di Mcc – deliberato dopo l’acquisizione di Invitalia – abbiamo previsto, nell’arco del piano stesso, un miliardo di euro di nuovo credito nei confronti delle piccole e medie imprese del Mezzogiorno. Ma, ripeto, l’aiuto in termini di trasparenza da parte delle imprese è imprescindibile. Anche in considerazione dei vincoli che la vigilanza bancaria ci obbliga a rispettare”.