Paola Pitagora, il tweet diventa virale: Ecco perché non cancello dal cellulare gli amici che non ci sono più

28
in foto Paola Pitagora

“Mi sono arrivati messaggi a centinaia: gente che mi ha scritto d’aver ancora sulla rubrica del cellulare il numero della madre, di un fratello, di un amico caro morti anni fa, non pensavo di suscitare un’onda emotiva così forte”. L’attrice Paola Pitagora, indimenticabile Lucia Mondella negli storici ”Promessi sposi” della tv in bianco e nero – spiega così, in un’intervista a ‘Leggo’ il senso del tweet nel quale, qualche giorno fa, ha confessato di non riuscire a cancellare dalla rubrica dello smartphone il numero di una persona da poco scomparsa. Un tweet nato, confessa, “dalla morte di Angelo Guglielmi”: “non ci vedevamo da tempo ma è stata una persona fondamentale per me. Gli mandai vent’anni fa uno scritto sui miei amici artisti della scuola romana, a lui piacque e lo segnalò a Sellerio che lo pubblicò. Guglielmi era persona riservata, non posso dire fosse un amico ma a me fa piacere tenere ancora la sua memoria anche attraverso un numero sul mio telefonino”. “Un numero telefonico – spiega l’attrice 80enne – ha un significato immanente, di immediatezza: dici, lo faccio e quella persona risponde. Tenere quello di chi non c’è più va oltre la razionalità, logica vorrebbe che lo si eliminasse, ma imbattercisi mentre scorri gli altri nomi rafforza il filo della memoria”.