Papa a Napoli, il tour de force di Bergoglio: da Pompei al Lungomare

81

Sara’ una giornata ricca di appuntamenti quella di sabato 21 marzo che vedra’ il Papa a Napoli, un vero e proprio tour de force che attende Bergoglio Sara’ una giornata ricca di appuntamenti quella di sabato 21 marzo che vedra’ il Papa a Napoli, un vero e proprio tour de force che attende Bergoglio nel capoluogo partenopeo. La prima tappa sara’ a Pompei, qui il Santo Padre preghera’ nel santuario mariano, poco dopo le otto. Poi in elicottero arrivera’ alle nove nel campo sportivo comunale di Scampia e dove sara’ accolto dall’Arcivescovo di Napoli, cardinale Crescenzio Sepe, dal presidente della Regione Campania Stefano Caldoro e dal Sindaco Luigi de Magistris. Alle nove e trenta Piazza Giovanni Paolo II ad accogliere il Papa la gente del quartiere. Poi in auto si trasferira’ a Piazza del Plebiscito, dove alle undici celebrera’ la Messa. Dopo l’Omelia alle 13 si spostera’ nel carcere di Poggioreale dove sara’ accolto dal direttore Antonio Fullone, dal comandante Gaetano di Dio e dal cappellano Franco Esposito. Il Santo Padre nella cappella pranzera’ e parlera’ con una rappresentanza dei detenuti. Dopo una sosta in Arcivescovado, alle quindici Bergoglio si rechera’ al Duomo, per la venerazione delle reliquie di San Gennaro e dopo incontrera’ il clero e i religiosi. Poco dopo le sedici Papa Francesco raggiungera’ la basilica del Gesu’ Nuovo, qui incontrera’ gli ammalati e al termine dell’incontro sempre in auto, raggiungera’ il Lungomare Caracciolo per incontrare alle cinque circa i giovani. Infine prima di ripartire per il Vaticano, si congedera’ dalle autorita’ alla Stazione Marittima.