Papa alla Curia: “Basta complotti, sono un cancro”

16

Città del Vaticano, 21 dic. (AdnKronos) – “Superare quella squilibrata e degenere logica dei complotti o delle piccole cerchie che in realtà rappresentano – nonostante tutte le loro giustificazioni e buone intenzioni – un cancro che porta all’autoreferenzialità, che si infiltra anche negli organismi ecclesiastici in quanto tali, e in particolare nelle persone che vi operano”. Papa Francesco non le manda a dire parlando alla Curia romana, in occasione degli auguri natalizi.

“Quando questo avviene – osserva – si perde la gioia del Vangelo, la gioia di comunicare il Cristo e di essere in comunione con Lui; si perde la generosità della nostra consacrazione”.